ARCHIVIOPRIMA SQUADRAFinalmente! Il Cernusco torna alla vittoria a Velate

21 febbraio 20112

Ne era passato parecchio di tempo dall’ultimo canto della mosca. L’ultimo era stato cantato a Desenzano all’inizio del dicembre dell’anno passato e poi tra rinvii, feste natalizie e sconfitte sono passati quasi tre mesi. Un eternità fatta di infortuni, sfortune ed errori che hanno penalizzato il cammino dei Runners fino al termine della stagione. Bello rivedere il sorriso e la voglia di giocare sulle maglie grigioamaranto anche se con un pò di disordine ma con tanto cuore e fisico. Proprio Hulk Hogan Assandro propizia con la sua fisicità devastante i primi 20 minuti dei Runners che valgono quasi altrettanti punti con il sostegno e presenza di Brambilla e Francesco Calogero, tornato numero 10 pieno di voglia di giocare. Mariotti insuperabile in touche garantisce palloni giocabili in mischia e le terze linee con Chiesa, La Mattina e Petretta corrono in lungo e in largo per permettere a Giannubilo, ancora mediano, di giocare a tempo di Clash e di smistare a modo suo una gran quantità di palloni.
La ricetta è vincente perchè il Velate non entra mai in partita anche se fisicamente prova a mettere sotto i Runners sopratutto con ruck e maul al limite del regolamento.
Nella ripresa la storia non cambia anche se l’energia comincia a mancare e dalla panchina arrivano forze fresche anzi freschissime. Faina entra in campo nella ripresa e in 40 minuti fa tutto quello che può, due mete, tanti placcagghi e un cartellino gialloma fondamentale è anche il supporto di Matteo Brambilla e di tutta la panchina che anche se in condizioni difficili permette alla squadra di restare in vantaggio e di gestire finamente come si deve una partita da portare a casa.
Il finale è come al solito infinito, e il Velate mai domo si avvicina senza però mettere a rischio una gara già chiusa. Da segnalare l’esordio in grigio amaranto di Magnoni  e il fenomenale terzo tempo chiuso in tarda serata e animato proprio dall’Antony grigio amaranto.

Cernusco – Velate 17-32(5-20)

Mucci, Caserini, Martorini (Langellotti), Barisione (cap), Mariotti (Bassetti), Petretta, Chiesa (Brambilla M.), Lamattina (Faina) , Giannubilo, Calogero F., Calogero G. (Magnoni),  Assandro, Brambilla G. (Rescigno) , Sironi, Accurli (Campanale)

Marcatori: Calogero, Assandro, Faina (2), Brambilla G
2 C.p  Calogero F.
1 t.r. Calogero F.

 Amm. Faina

 Best Player: Mariotti “perchè deve rimanere tutto in famiglia”

FC Award: L’Ing. Petretta, per Touche veloce all’interno dei 5 metri (featuring Calogero G.), e perchè fa sempre ridere darla a Petretta.

Le pagelle di Parkinson

Accurli 6,5: il voto potrebbe essere giustificato unicamente dal fatto che prende tutti i calci avversari al volo (o almeno non fa avanti…); il giovane styloso fa bene la sua parte comandando le ali e non facendosi mai cogliere impreparato dalle (poche) avanzate avversarie. Il suo punto debole rimangono le linee di corsa.

Calogero Senior 6: Manca ancora di grinta ed in alcuni momenti del match sembra passare di lì per caso. questa volta però si applica in modo più professionale rispetto al solito limitando i comportamenti che tanto irritano anche i suoi compagni. Deve ritrovare la corsa… e l’allenamento.

Brambilla G. 6,5: Di positivo ha sicuramente una varietà di repertorio rispetto ad altri compagni di reparto. Questa era la partita giusta per mostrarla; purtroppo quando si alzano i ritmi non è così facile girare intorno agli avversari. Solido nel placcaggio.

Assandro 6,5: Ancora una volta chiamato a giocare in una posizione che non è la sua risponde presente. Come detto per Jack la pochezza della difesa avversaria esalta le sue doti offensive nascondendo le pecche difensive. Va nuovamente a segno.

Sironi 6,5: stesso discorso fatto per Ema: non fa cadere i calci al volo. Ancora inesperto ci regala comunque dei buoni placcaggi e qualche ripartenza offensiva. Sembra ancora un bambino che gioca con i grandi

Calogero Jr. 6: Non vi nascondiamo che ci aspettavamo di più dal giuovine Calo. Concreto, sicuro e con personalità manca nei passaggi e si fa coinvolgere nel caos fatto dal Velate invece di dare ordine. Vorremmo comunque rivederlo.

Giannubilo 6,5: Seconda partita da mediano di mischia. Non possiamo fargli alcuna osservazione che non sia legata alla sua poca esperienza nel ruolo. Manca di velocità ma non è che la mischia lo aiuti molto.

Chiesa 6: Due ottime ripartenze e sicuramente una buona dimostrazione di voglia di giocare. Purtroppo però o svolge il lavoro sporco in modo così perfetto che nessuno se ne accorge oppure con i chilometri che percorre è necessario ancora lavorare sulla qualità.

Caparezza 6: si pesta un po’ i piedi con Petretta. Le terze linee in queste partite hanno l’obbligo di velocizzare il gioco cosa che lui non fa. In miglioramento.

Petretta 6: vale ciò detto per Caparezza. Cerca di giocare dal lato aperto ma non è il suo ruolo naturale.

Barisione 6: Su di lui ricadono i ragionamenti generali della squadra: e quindi gli ancora troppi falli e la mancanza di velocità. Lui tende sempre ad isolarsi.

Mariotti s.v.: Un rugbista vero si vede non solo in campo. Si è sempre lamentato di tutto e quando gioca la seconda partita da titolare e vince il premio per il miglior giocatore non è presente al terzo tempo, Da riprendere.

Martorini 6: in mischia chiusa la sua tecnica è ancora decisamente superiore a quella dei suoi avversari. I polmoni e la corsa sono quelli che sono.

Caserini 6: Sembra riposare sull’alloro. Un ottima percussione e poi poco altro. Speriamo che torni in forma.

Mucci 6: E’ stanco e si vede. Forse più nella testa che nel corpo. Anche questa volta gioca 80 minuti in prima linea con avversari più grossi di lui. Purtroppo oltre la mischia c’è di più.

Faina 7: Che dire… In 40 minuti fa quello che tanti altri giocatori non fanno in tre partite. Due mete ed un cartellino giallo. Soprattutto però contagia la linea dei ¾ con la sua fantasia.

Langellotti 6: Da il cambio a Michelino e lo fa bene. Ha ancora grossi limiti di aggressività che si dimostrano nei placcaggi.

Bassetti 6: La corsa non gli manca certamente; anche lui soffre di mancanza di aggressività e di cattiveria.

Brambilla 6: Deve ritrovare una forma dignitosa per togliersi ancora qualche soddisfazione. Ad oggi dovrebbe giocare solo in prima linea.

Magnoni 6: Felice dell’esordio, complimenti. Meno del terzo tempo, complimenti

Rescigno e Campanale s.v.: Per fortuna non c’è stato bisogno di farli giocare più di una manciata di minuti.

2 comments

  • willy

    21 febbraio 2011 at 14:54

    Bella raga. Finalmente è tornata la vittoria….GRANDI.

  • gaetano

    21 febbraio 2011 at 20:22

    Langellotti 2,altro che 6:fa cacare!!!!

Rispondi

I NOSTRI SPONSOR

https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/Cheers-Pub-Milano-e1475760273392.jpg?fit=150%2C122
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/nuovo-logo_termostampi1-e1475760252771.png?fit=150%2C124
https://i0.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/mobilissimo.jpg?fit=150%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/soup.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/SFA.png?fit=271%2C88
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/LANODICA.jpg?fit=160%2C34
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/GPONE.png?fit=225%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/MCV.jpg?fit=160%2C87
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/Vanity-dog.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/prime-alture.jpg?fit=160%2C160

IOCECREDO

QUARANTANNI fa’ siamo nati, , OGGI siamo qui e DOMANI saremo sempre CE!!

NEWSLETTER

Email Addres

Please select all the ways you would like to hear from Rugby CE:

You can unsubscribe at any time by clicking the link in the footer of our emails. For information about our privacy practices, please visit our website.

We use MailChimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to MailChimp for processing. Learn more about MailChimp’s privacy practices here.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi