Rugby Parabiago vs ASD Rugby Cernusco

7 Mag 2023

Rugby Parabiago vs ASD Rugby Cernusco

07.05.2023

Fin dal momento del ritrovo al castello l’atmosfera è elettrica; oggi è il grande giorno e tutti i presenti ne sono consapevoli: lo Staff, gli Accompagnatori e la Squadra, ma non solo i convocati, no, oggi è di tutti e tutti sono chiamati all’appello, da chi ha giocato sempre a chi si è limitato a dare una mano in allenamento. Perché per arrivare fino qui non sono bastati 22 giocatori e qualche vittoria ed oggi abbiamo la possibilità di dare senso ad ogni singolo sforzo, ogni singolo sacrificio fatto per la squadra, per il collettivo, per il sogno. Oggi, domenica 7 Maggio 2023, il Ce si gioca la vittoria del campionato e la promozione in serie B.

Non stiamo andando fino a Parabiago per festeggiare però: c’è una partita da giocare e nulla è regalato, specialmente in casa di una delle società più prestigiose della Lombardia con una formazione ai vertici della serie A ed una temibile squadra cadetta.

La gara si apre con il calcio d’inizio dei padroni di casa a cui segue una fase in cui le due squadre prendono le misure: il Ce tiene palla e risale il campo, imbastendo un’offensiva efficace che permette alla squadra ospite di sfiorare la meta in un paio di occasioni. I primi punti però arrivano dalla piazzola, dove oggi Green sostituisce l’infortunato Barletta, il calcio piazzato è centrale ed è subito 0-3. La prima marcatura arriva dopo l’ennesima offensiva del Ce: con pazienza Maestri coordina mischia e tre quarti, al momento giusto l’ovale arriva al largo dove Di Pietro schiaccia alla bandierina (0-8).

La seconda meta è invece tutta di mischia, il Ce si porta nei 22 metri avversari dove costruisce un maul coriacea che avanza fino in meta, Mezzalira schiaccia per il 0-15.

Nella fase successiva i Road Runners giocano bene ma non finalizzano, finendo per concedere una serie di falli che permette al Parabiago di portarsi a ridosso della meta e segnare una marcatura importante per riportare la formazione di casa in partita (7-15).

La reazione del Ce arriva istantanea: la squadra di coach Tobia gioca bene, sposta il pallone ed avanza; ancora una volta ci pensa Di Pietro a sigillare una bellissima azione dei tre quarti, con la sua seconda meta: l’ala cernuschese, innescata da Fattori, vola sulla fascia sinistra e scartato l’estremo avversario segna in mezzo ai pali. Green trasforma per portare il punteggio sul 7-22.

La quarta segnatura arriva sul finire del primo tempo: Rocchio scarica per Fattori che spacca in due la difesa e, a tu per tu con l’estremo avversario, ricambia il favore, permettendo al centro di schiacciare in mezzo ai pali. Green trasforma (7-29).

Con l’inizio della seconda metà di gara Cernusco alza il ritmo e guadagna centimetro dopo centimetro la metà campo avversaria. È la mischia di coach Camelliti, oggi più cinica e compatta che mai, a creare e finalizzare le due marcature successive: la maul, guidata dal suo skipper Scotini, macina metri su metri, si riorganizza e arriva in meta prima con capitan Dudi (7-34) e poi con capitan Sironi per il 7-41.

Le forze fresche dalla panchina del Ce si fanno sentire, i ragazzi si muovono bene e Moioli è svelto nello sfruttare una superiorità numerica e a mandare il neoentrato Motta in meta per il 7-46. È la squadra di casa però a tornare all’attacco, la formazione di Parabiago è giovane ma tenace e il Ce si fa cogliere di sorpresa, concedendo una seconda meta (12-46).

Nell’ultima fase del match Cernusco tiene possesso ma concretizza poco, è Motta a chiudere definitivamente i giochi: in seguito ad un calcio di liberazione avversario, l’estremo, riceve palla e accelera, lasciandosi alle spalle vari difensori e segnando la meta del 12-51.

Il triplice fischio sancisce la fine del match e l’ASD Rugby Cernusco, per la prima volta nella sua storia, è in serie B.

Che bello è, quando esco di casa, per andare al castello e far vincere il CEE…

Formazione: Manzoni M. (sost. Buratti), Dudi (sost. Rebuzzini), Mezzalira, Campo, Scotini, Illario (sost. Sironi), Baccanelli (sost. Monti J.), Formichetti (sost. Cerutti), Moioli, Maestri, Rocchio, Fattori, Rinaldi (sost. Brioschi), Di Pietro, Green (sost. Motta).

Barletta, Chiesa, Monti N., Colombo, Barazzetta, Mondini, Ticozzi, Manzoni T., Scioscia, Barbieri, De Caro, Dimitri, Vachino, Rosati, Gariboldi, Dalla Mariga, Dragoni M., Manzoni L.

Tabellino

PTà 0-3 cp Green; 0-8 meta Di Pietro; 0-15 meta Mezzalira (tr. Green); 7-15 meta Parabiago; 7-22 meta Di Pietro (tr. Green); 7-29 meta Rocchio (tr. Green);

STà 7-34 meta Dudi; 7-41 meta Sironi (tr. Green);  7-46 meta Motta; 12-46 meta Parabiago; 12-51 meta Motta.

Player of the match e F.C. Awards: Dispersi nei festeggiamenti

Le pagelle di Quadro

DISCLAIMER: Le pagelle sono fatte da Quadro, che, durante la partita se l’è goduta, ma non ho idea di cosa sia successo, preso dai cori e dalla voglia di festeggiare.

MANZONI M. 8: Anni di esperienza fuori in una partita che controlla perfettamente.

DUDI (Cap) 8: Capitano di giornata, segna una meta, ma fallisce clamorosamente l’obiettivo di giornata durante il terzo/quarto/quinto tempo, cmq solo la zanzara può mettere Dario Dudi Kaput.

MEZZALIRA 8: Crapanzano è inamovibile in mischia chiusa e sa usare le mani in campo aperto, uno spettacolo ed ha solo 19 anni.

SCOTINI 8: Lo sapevamo che sarebbe successo.

CAMPO 8: Solido in difesa e in attacco, ottimo acquisto per il Cernusco.

BACCANELLI 8: Placca, corre e beve fernandito come se fossero acqua fresca, bravo!

ILLARIO 4: Perchè le tradizioni sono importanti, lunga vita al regime.

FORMICHETTI 8: Rientra a Cernusco nella stagione decisiva! In attacco e in difesa è un’arma in più per i Coach.

MOIOLI 8: In assenza di Top, gestisce perfettamente la mischia, si vede che è il classico mediano che gli avversari amano, bravissimo!

MAESTRI 8: A parte un paio di occhiali vergognosi sfoggiati per festeggiare la vittoria fa una stagione fantastica, si prende la maglia numero 10 e la porta ad un nuovo livello.

ROCCHIO 8: Se fosse una persona seria avrebbe 10 birre in più pagate in clubhouse, in tutta la stagione con il suo piedino fatato fa fare mete spettacolari a tutti.

FATTORI 8: segna e buca la difesa avversaria come una lama nel burro.

RINALDI e LICCI 8: Una coppia di fatto, una stagione a vedere le partite da fuori e poi si trovano protagonisti nella partita della consacrazione.

DI PIETRO 8: Quando c’è da fare la differenza, lo zio lo fa, sguscia tra la difesa avversaria come un Mamba, segna 2 mete! Il lavoro è stato fatto!

GREEN 8: L’angloitaliano in difesa è sempre posizionato perfettamente, attacca la linea in più occasioni.

BURATTI 9: Voto in più perchè è si è anche laureato in questa settimana, gioca con la maglia più bella di tutte la partita decisiva.

REBUZZINI 8: Da killer silenzioso fa una partita e una stagione da protagonista, bravo Sandro!

SIRONI 8: Come un capitano nella trincea del Vietnam ha guidato i ragazzi durante la stagione, entra nel secondo tempo e si gode la festa, tifo infuocato per lui, discorso da brividi

CERUTTI 10: Gioca nel Ce da 20 anni, ha unito 3 generazioni scendendo in campo domenica.

MONTI J. 8: Concreto come sempre, pare che il fratello nella notte abbia provato ad infortunarlo per rubargli il posto.

BRIOSCHI 8: Una vita in grigioamaranto coronata da una stagione perfetta!

MOTTA 8: E’ uno di quei giocatori che al primo errore ci stupiremo! Non ne ricordiamo uno durante la stagione, Bravo Jona.

Chiesa, Monti, Ticozzi, Colombo: Non vorrebbero per niente giocare… pagherebbero dei soldi per essere nei 22 in campo! Grazie mille!

CAMELLITI 8: avrà finito il suo sigaro?

TOBIA 8: assembla un team perfetto!

Menzione per Vallieri Jacopo, E’ stato il cuore del Cernusco per 80 minuti!

ASD Rugby Cernusco vs Rugby Rho

ASD Rugby Cernusco vs Rugby Rho

Dopo due anni, Rho torna a presentarsi al Castello, qui Cernusco attende, in cerca della vittoria più importante, quella che potrebbe assicurare la salvezza ai padroni di casa e riaprire una rivalità che da alcuni anni a questa parte ha sempre visto Rho dominare. La...

ASD Rugby Cernusco vs Cus Genova Rugby

ASD Rugby Cernusco vs Cus Genova Rugby

Importantissimo il match oggi in scena al Castello. Clima primaverile e Genova che si presenta a Cernusco in cerca di rivalsa dopo la sconfitta dell’andata. Squadra di casa che cerca invece il sorpasso in classifica sui genovesi. Il CE ci mette un po’ a carburare e...

UISP: Asr Milano – Rugby Cernusco 10 – 21

UISP: Asr Milano – Rugby Cernusco 10 – 21

Siamo a Gardaland o al Curioni? Questa è la domanda che la squadra UISP si pone appena arriva al campo, da una parte ci si aspetta il Magic Mountain e invece c'è la Bislunga, al posto del campo invece troviamo il Colorado Boat, e si parte! I ragazzi di Coach Occelli...