U18: finale di stagione….

1 Apr 2019

Sole, lago, una splendida clubhouse e il profumo della griglia.

Per líultima partita della stagione non avremmo potuto scegliere combinazione migliore.

Líobiettivo contro il Verbania Ë chiudere in bellezza un anno davvero pieno di soddisfazioni e puntare al terzo gradino del podio nel nostro girone.

La tifoseria Ë carica, anche se accusa un poí il cambio díorario perchÈ, si sa, non siamo pi˘ ragazzini e quellíoretta di sonno in pi˘ ci avrebbe proprio fatto piacere.

In attesa del calcio díinizio, ci scambiamo qualche commento tecnico:
ìMa quindi vuoi dire che tu non hai il condizionatore?î
ìPensa che il mio imbianchino Ë tornato a casa e ha trovato la moglie con un altro, poveraccioî
ìSei matto? Fa malissimo, meglio un ventilatore a soffitto, guarda!î
ìUrca che batosta, poveraccioî
ìEh, mi sa che con questo sole ora di mezzogiorno io sono cottoî
ìCerto, poi vuoi mettere quanto consuma un condizionatore?î
ìMa guarda adesso col buco dellíozono io metto sempre la crema solareÖî

Al calcio díinizio i nostri si fanno trovare pronti-prontissimi, recuperano palla, organizzano una splendida maul e segnano la meta dello 0 a 5 sorprendendo sia gli avversari che il pubblico che, ancora preso dalle conversazioni tecniche di cui sopra, reagisce con un lieve ritardo alla bella prestazione.

I ragazzi si dimostrano superiori sia in mischia che nelle fasi di touche, mentre le due squadre risultano pi˘ equilibrate nel gioco aperto e nelle fasi alla mano, con il Verbania che schiera degli ottimi trequarti.

Sugli spalti Paola, mamma di Gunther, fa un veloce ripasso di alcune regole particolarmente ostiche. In campo la squadra regala a Boga una palla meravigliosa che gli permette di segnare la meta dello 0 a 12, dopo opportuna trasformazione.
Il Verbania chiude parzialmente il divario grazie ad una meta segnata dopo calcio di punizione, ma i nostri reagiscono prontamente con una buona penetrazione di Rina che impegna líavversario e scarica su Jaki lanciato: 5 a 19.

Mentre sugli spalti spieghiamo a Paola la regola del fuorigioco, la squadra inizia a dare qualche segno di stanchezza mentale. Qualche pecca di disciplina e alcuni errori alla mano ci relegano nei nostri 22, da cui usciamo a fatica dopo alcune fasi concitate e molto fisiche.
Il primo tempo si chiude a punteggio invariato, con grandissima soddisfazione di Paola che ha finalmente capito che la palla va sempre passata allíindietro.

Nella ripresa partiamo subito molto decisi, ma il Verbania fa vedere uníottima difesa e ci spinge allíerrore. Restiamo nei 22 avversari ma fatichiamo a concretizzare, poi, improvvisamente, una gemma: Rina riceve palla su calcio avversario, supera indenne due tentativi di placcaggio, viene fermato, offload su Daniel che calcia per se stesso, recupera la palla al volo e si tuffa in meta appena alla destra dei pali.

Uníazione davvero spettacolare, che da sola vale il viaggio fino a Verbania. E mentre spieghiamo a Paola che Ë normale che non ci siano i portieri, Daniel trasforma e ci porta sul 5 a 26.

I nostri ragazzi prendono coraggio e, nonostante una meta di reazione del Verbania, continuano a controllare egregiamente la partita.
Boga ci regala uno splendido coast-to-coast, ma Ë líarbitro a rubare la scena nel secondo tempo quando, dopo una touche dubbia, invoca il TMO e controlla le immagini scattate a bordo campo. Il pubblico Ë in visibilio.

Il punteggio finale Ë di 12 a 47, sigillato con la meta alla bandierina di Andrea prontamente trasformata da Daniel.
Mentre spieghiamo a Paola che Ë normale che la palla sia ovale e non serve fare un esposto alla federazione, salutiamo una stagione davvero incredibile, iniziata con una squadra tutta da costruire e terminata con un terzo posto che sa veramente di miracolo.

I nostri ragazzi hanno appena il tempo di salire sul pulmino per tornare a Cernusco dove, al Castello, Barney sta per fare il suo esordio in prima squadra. Per un resoconto della sua partita, vi invito a leggere líarticolo della Seniores. Mi limito a dire che Ë davvero un piacere veder giocare questi ragazzi e avere, ogni settimana, la conferma dello splendido lavoro fatto dal Cernusco che ha sempre creduto in questo progetto.

Adesso inizia la stagione del 7ís, aspettate a mettere via le scarpe da gioco!
E come sempre, Forza CE!

ASD Rugby Cernusco vs Rugby Rho

ASD Rugby Cernusco vs Rugby Rho

Dopo due anni, Rho torna a presentarsi al Castello, qui Cernusco attende, in cerca della vittoria più importante, quella che potrebbe assicurare la salvezza ai padroni di casa e riaprire una rivalità che da alcuni anni a questa parte ha sempre visto Rho dominare. La...

ASD Rugby Cernusco vs Cus Genova Rugby

ASD Rugby Cernusco vs Cus Genova Rugby

Importantissimo il match oggi in scena al Castello. Clima primaverile e Genova che si presenta a Cernusco in cerca di rivalsa dopo la sconfitta dell’andata. Squadra di casa che cerca invece il sorpasso in classifica sui genovesi. Il CE ci mette un po’ a carburare e...

UISP: Asr Milano – Rugby Cernusco 10 – 21

UISP: Asr Milano – Rugby Cernusco 10 – 21

Siamo a Gardaland o al Curioni? Questa è la domanda che la squadra UISP si pone appena arriva al campo, da una parte ci si aspetta il Magic Mountain e invece c'è la Bislunga, al posto del campo invece troviamo il Colorado Boat, e si parte! I ragazzi di Coach Occelli...