ARCHIVIOPRIMA SQUADRASeniores: CE 8 – 8 Monza

12 novembre 2018

Era la domenica delle conferme o meglio, ci si aspettava che lo fosse.
E’ invece è stata una partita iniziata male, forse ancora prima di scendere in campo. Una partita che è finita in un silenzio assordante.
Un silenzio che ha accompagnato il fischio finale dell’arbitro e l’uscita dal campo.

Partirei dalle parole del nostro estremo, Alessio Falcone, che da uomo abituato a difendere l’ultima porzione di campo dice: “Bisogna solo concentrarsi sul lavoro in campo. Abnegazione e umiltà. Non ci sono trucchi nel rugby. Il lavoro fatto bene alla fine paga.
La domenica è passata e ci si deve concentrare sulla prossima che ci vede affrontare la squadra prima in classifica. Quindi stringiamo i ranghi e alleniamoci bene. Sempre rispetto per l’avversario, mai paura.”

E sarà, secondo me, importante il lavoro di questa settimana per capire gli errori fatti, capire come correggerli ma soprattutto per trovare il giusto modo di misurare le cose e portare serenità nello spogliatoio, spogliatoio che ha bisogno di tensione sì ma tensione positiva, quel mix perfetto di agonismo e lucidità.

Ieri ho scambiato a lungo le impressioni con Paolo Gioia e la sua vista è molto realistica, quasi cruda, ma sincera: “Fino ad ora abbiamo fatto miglioramenti ogni partita, anche quando abbiamo perso. Oggi no, abbiamo fatto un passo indietro, abbiamo giocato senza avere un’idea, ma anche completamente senza grinta agonistica. Ci hanno messo sotto su tutto. La disciplina? ha influito più sugli avversari che su di noi, i nostri due gialli sono venuti più per nervosismo, la partita dovevamo chiuderla molto prima.
Lavoreremo e parleremo sia con qualche singolo che con tutta la squadra. Sopratutto per capire come sono state fatte alcune scelte. E correggere gli errori di interpretazione.
Il mio morale da domani sarà già nel modo più costruttivo possibile. Non siamo dei campioni, me compreso, ma non ci manca la voglia di lavorare, e da qui ripartiremo insieme”

Nessuna parola da parte del capitano, non perchè sia rimasto in silenzio ma perchè, dopo essere uscito dal campo con una nuova frattura al naso, non era il caso di fargli spendere parole. Le parole le userà o le avrà usate al chiuso nello spogliatoio. Tra loro. Con loro. E’ li che in questo caso servivano.

Nervosismo e aggressività sono due cose diverse e Scotini una volta smaltita la tensione da partita riflette su quanto fatto: “Dobbiamo lavorare sull’aggressività, specialmente nei primi minuti della partita; Domenica avremmo dovuto aumentare il ritmo di gioco sfruttando la superiorità numerica del primo tempo, purtroppo la comunicazione non sempre efficace e qualche errore tattico di troppo, non ci hanno consentito di sfruttare il vantaggio e di segnare.
Chiuso il girone di andata con un po’ di amarezza per i tanti punti persi, ci apprestiamo ad affrontare il girone di ritorno con una maggiore consapevolezza dei nostri avversari e dei nostri limiti e con la voglia di lavorare tutti insieme per migliorarci.”

Il silenzio assordante che ha chiuso la partita deve essere solo un ricordo, certo, la stagione non aiuta ma, introno al campo servirebbe ancora più calore. Il calore di chi questa squadra l’ha vista nascere, di chi l’ha incontrata per caso, di chi magari spera che il proprio figlio oggi nel minirugby possa un giorno debuttare.

A Cernusco in molti sognano di tornare ad avere delle tribune ma, con un po’ di sforzo si può stare lo stesso alla rete e far vedere che si è diventati talmente tanti per cui le tribute possano veramente diventare una realtà.

Domenica si va a Ospitaletto per incontrare il Franciacorta, iniziare il girone di ritorno con la prima in classifica e riprendere un percorso di miglioramento e di crescita.

Forza CE!!
IoCEcredo!

TABELLINO

Formazione: Falcone, Di Pietro, Brioschi, Manzoni T. (Dragoni), Kone, Barletta, Marinelli (Giacometti), Cerutti, Sironi (Lopez), Colombo (Manzoni L.), Ticozzi, Scotini (Illario), Chiesa, Dimitri, Furca (Manzoni M.)

Allenatori: Gioia, Camelliti, Dragoni, Rigon

Mete: Di Petro

Tr: /

C.P.: Falcone

Best player: /

L.G.A. Awards: /

I NOSTRI SPONSOR

https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/Cheers-Pub-Milano-e1475760273392.jpg?fit=150%2C122
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/nuovo-logo_termostampi1-e1475760252771.png?fit=150%2C124
https://i0.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/mobilissimo.jpg?fit=150%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/soup.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/SFA.png?fit=271%2C88
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/LANODICA.jpg?fit=160%2C34
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/GPONE.png?fit=225%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/MCV.jpg?fit=160%2C87
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/Vanity-dog.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/prime-alture.jpg?fit=160%2C160

IOCECREDO

QUARANTANNI fa’ siamo nati, , OGGI siamo qui e DOMANI saremo sempre CE!!

NEWSLETTER

Email Addres

Please select all the ways you would like to hear from Rugby CE:

You can unsubscribe at any time by clicking the link in the footer of our emails. For information about our privacy practices, please visit our website.

We use MailChimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to MailChimp for processing. Learn more about MailChimp’s privacy practices here.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi