ARCHIVIOGIOVANILIUNDER 18U18: San Donato vs CE

6 dicembre 2018

Racconta una leggenda celtica che quando una seconda linea va in meta da qualche parte un velocista
muore. Le leve lunghissime, la falcata esagerata e i movimenti rallentati hanno, sul pubblico, lo stesso
effetto di un gatto che si aggrappa ad una lavagna con gli artigli nel bel mezzo di una sinfonia di Mozart.
La partita contro il San Donato ci ha regalato anche questa meravigliosa esperienza.

Ma procediamo con ordine.

Ore 10.30, arriviamo al campo.
Ore 12, calcio di inizio.
Ore 12.02 primi segni di assideramento tra il pubblico.

Ci scaldano, per fortuna, i nostri ragazzi che in campo danno subito prova di essere all’altezza degli
avversari rubando una palla in touche e portando a casa la prima meta dopo una corsa solitaria di Daniel. Il
pubblico sugli spalti applaude con entusiasmo, un po’ per la bellissima azione, un po’ per recuperare
sensibilità alle mani.

A questa prima meta ne seguono altre due in rapida successione, la prima di Barney e la seconda di Super
su offload di Gunther che fissa la difesa in modo esemplare prima di scaricare il pallone al compagno. Ed è
proprio Gunther a segnare la quarta meta con una corsa solitaria di mezzo campo.
È a questo punto che il gatto di cui sopra si appende alla lavagna con gli artigli: Jaki, seconda linea, porta la
squadra sullo 0- 35, andando a schiacciare la palla in mezzo ai pali con la sua falcata al rallentatore e
facendoci guadagnare il punto di bonus offensivo.

Quelli tra il pubblico che hanno ancora l’uso delle braccia applaudono con gran clamore (le mani sono
ormai completamente insensibili e applaudendo emettono un suono sinistro di marmo che urta il marmo),
gli altri si limitano ad organizzare dei cori di sostegno.

Dopo un bellissimo coast-to-coast che porta la squadra a segnare la sesta meta, il primo tempo si chiude
sullo 0 – 42.

Nell’intervallo alcuni sostenitori, in preda ad allucinazioni da congelamento, giurano di sentire profumo di
vin brulè e polenta. Come atto caritatevole decidiamo di abbatterli.
Intanto in campo i nostri ragazzi stanno facendo vedere un ottimo gioco, ma il San Donato continua a
lottare con onore e grande determinazione e nella ripresa, dopo una lunga azione nei nostri 22, segna la
meta del 5 – 49.

La partita continua comunque sotto l’egida del CE e si chiude con un punteggio di 12 – 66.
I nostri hanno dato segno di ulteriore miglioramento, dominando tutte le fasi di gioco e facendo vedere
delle azioni (sia alla mano che al piede) davvero notevoli. Troppe le belle azioni per ricordarle tutte. Ci
limitiamo a dire che la nostra U18 ha dato prova di grande solidità in tutti i fondamentali ed ha fatto vedere
un gioco davvero degno di una seniores.

Una menzione d’onore agli avversari che, pure in difficoltà, hanno dimostrato grande tenacia, combattendo
su ogni palla fino allo scadere del tempo.
La schiera di genitori che si dirige verso il terzo tempo assomiglia in modo sinistro a un gruppo di sbandati
della ritirata del Don. Alcuni intonano cori alpini. Al limitare della steppa si nota una figura umana: è
Martino, a cui rivolgiamo subito alcune domande per ottenere un commento a caldo (coach Michele ha
fatto sapere di non essere più disponibile a rilasciare interviste se non in presenza di un legale).

D: “grande partita oggi eh?”
R: “noi lo sapevamo che anche con quindici giocatori si può fare un grande rugby!”
D: “ma… il rugby non si gioca SEMPRE in quindici?”
R: “si ma noi oggi eravamo in quindici! Però ci abbiamo creduto in questi ragazzi e infatti il risultato è
arrivato”
D: “chiaro. Quindi la tua strategia del ‘chi fa più punti vince’ già messa in atto in U14 si rivela azzeccata
anche in questo caso?”

R: “assolutamente, perché uno più uno fa due, e non si scappa!”
D: “capisco. Fa freddo, forse è il caso di andare al caldo a riprendersi un pochino. Complimenti per i baffi!”
R: “grazie!”

Bravi tutti, come sempre.
E come sempre, Forza CE!

Filo

I NOSTRI SPONSOR

https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/Cheers-Pub-Milano-e1475760273392.jpg?fit=150%2C122
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/nuovo-logo_termostampi1-e1475760252771.png?fit=150%2C124
https://i0.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/mobilissimo.jpg?fit=150%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/soup.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/SFA.png?fit=271%2C88
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/LANODICA.jpg?fit=160%2C34
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/GPONE.png?fit=225%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/MCV.jpg?fit=160%2C87
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/Vanity-dog.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/prime-alture.jpg?fit=160%2C160

IOCECREDO

QUARANTANNI fa’ siamo nati, , OGGI siamo qui e DOMANI saremo sempre CE!!

NEWSLETTER

Email Addres

Please select all the ways you would like to hear from Rugby CE:

You can unsubscribe at any time by clicking the link in the footer of our emails. For information about our privacy practices, please visit our website.

We use MailChimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to MailChimp for processing. Learn more about MailChimp’s privacy practices here.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi