home ARCHIVIO, UNDER 8 Un solo urlo da Viadana: FORZA SPEEDY!!!

Un solo urlo da Viadana: FORZA SPEEDY!!!

Il primo pensiero di questa domenica appena trascorsa va al “bambino più coraggioso che conosca”.
Il virgolettato è d’obbligo in quanto è proprio con questa frase che più di un anno fa mi è stato descritto Speedy da una persona che di piccoli rugbysti se ne intende….
Per chi ancora non lo sapesse, il primo pensiero va a lui perchè, purtroppo, durante la prima partita a Viandana, una sfortunata dinamica di gioco gli ha causato una brutta frattura che lo terrà fermo per alcune settimane.
E voi lo immaginate Speedy fermo!?! Beh io proprio no…

Ma la domenica di Viadana, per fortuna, non è stata solo questo…
Il pullman questa domenica porta i CErnotti a Viadana, nella bassa mantovana vicino alle rive del Po. La giornata è uggiosa e umida ma i visi dei ragazzi sono sorridenti. Questa volta i coach decidono di portare 19 ragazzi e li dividono in due squadre: i “grandi” e i “piccoli”. Il torneo è impegnativo all’ennesima potenza!
I “grandi” iniziano bene il girone giocando alla pari (forse anche meglio) contro Verona pur perdendo 2-0. Nella seconda partita i CErnotti fanno un solo boccone dell’Amatori Milano. Poi, però, iniziano a sentire la stanchezza dovuta alla quarta sveglia prima dell’alba in cinque domeniche e alla fatica di dover competere spesso con avversari di ottimo livello. Contro Colorno e Parma, i ragazzi provano a battersi ma le gambe non girano e le partite terminano con due sconfitte di misura.
I “piccoli” sono inseriti nel girone con Padova, Roma, Lecco e Parma. I risultati sono nettamente a favore degli avversari quasi sempre di una, due e addirittura tre taglie in più, ma i CErnotti non si demoralizzano mai; fino alla fine non si tirano indietro e, anche se acciaccati dalle botte subite, combattono, provano placcaggi, corse e passaggi.
Tra una partita e l’altra tutti i “fratellini” CErnotti impegnati si ritrovano per la merenda e per giocare spensierati tra di loro e non sono certo due gocce di pioggia a fermare la loro allegria.
Finita la fase a gironi, purtroppo, le classifiche obbligano i CErnotti ad uno scontro tutto grigio-amaranto. Come ci si poteva aspettare, prevalgono i CErnotti più esperti ma i più piccoli si difendono con onore e ne scaturisce un risultato (3-1) di cui possono andare orgogliose entrembe le squadre.
Un’ultima fatica attende i “piccoli” nella finalina contro Noceto, ma la stanchezza si tramuta in gioia quando, grazie alla golden meta del CE, arriva una meritata vittoria che rappresenta il giusto premio per il coraggio e l’impegno dimostrato!

by Long John Silver

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi