home ARCHIVIO, GIOVANILI, UNDER 10, UNDER 12, UNDER 6, UNDER 8 Torneo minirugby di Parma

Torneo minirugby di Parma

Under 6 (Miky, “educatore”)

Tutto pronto o quasi: dimentichiamo le maglie a casa. Poco male perché l’Amatori ci presta delle maglie bellissime che mettono le ali ai piccoli rugbysti. La prima partita non va benissimo ma poi è tutto un crescendo di azioni corali e sostegno. Emerge la volontà di fare bene e tutti i piccoli si impegnano al massimo. Arriva la prima vittoria ed un pareggio forse ancor più bello. Gli educatori sono soddisfatti al limite della commozione. Ci si guarda tutti in faccia, sotto questo sole di Parma si intravede un gran bel finale di stagione.

Under 8 (Alessandro, accompagnatore)

La sveglia suona alle 5.30 per il primo torneo nazionale della stagione. Parma ci aspetta anche quest’anno, accogliendo la folla di genitori e bimbi con la sua bellissima location. Tutto è bellissimo a Parma: i numerosi campi da gioco, i negozi di merchandising, una club house che è talmente grande da non sembrare neanche una club house. Ma la cosa che più viene apprezzata da tutti sono gli spazi a disposizione di noi genitori. Il gazebo viene subito montato e si comincia a tagliare un po’ di pane e salame per la colazione. Mentre i nostri piccoli atleti si preparano noi genitori ci organizziamo come nelle migliori scampagnate: i teli vengono stesi sul prato vicino ai campi da gioco e le mamme si godono il primo vero sole primaverile. Iniziano le partite e i nostri giocatori, come era logico aspettarsi, hanno squadre di tutto rispetto nel loro girone: Amatori parma, Lions Livorno e Terni. Le partite vengono giocate un po’ sottotono, ma nonostante questo arriviamo secondi nel girone, dimostrando che il potenziale di questa squadra e il lavoro fatto dagli allenatori è davvero notevole. I gironi finali vengono giocati con squadre un po’ troppo rudi per i nostri atleti, che risentono un po’ del “peso” delle squadre avversarie e di qualche ingiustizia subita durante le partite. La nostra under 8 arriva undicesima, e il tifo scatenato e il sostegno dei genitori riescono sempre a fare sentire i nostri piccoli eroi quello che sono: dei grandi campioni. La fine delle partite è l’inizio del terzo tempo. E qui, mi dispiace per le altre squadre, il CE è invincibile!

Under 10 (Gianni, accompagnatore)

Eccoci a Parma per un’altro torneo prestigioso, in una splendida giornata di sole.
Ci presentiamo senza parecchi “grandi” in un torneo di livello dove i valori delle squadre che affrontiamo sono davvero alti..sia a livello fisico sia tecnico.
Partiamo con i Lyons di Livorno che superiamo agevolmente, nonostante la notevole differenza fisica, i nostri ragazzi sfruttano  spazi e velocità e riescono a piazzare 4 mete subendone una soltanto.
La gara successiva ci vede di fronte ai padroni di casa dell amatori Parma, squadra tecnica e ben disposta in campo. Il risultato resta in bilico fino alla fine quando i nostri ragazzi subiscono 2 mete che determinano il risultato finale. Con Terni , ultima partita del girone,ci giochiamo tutto. Subito il nostro capitano deve abbandonare il campo e il torneo per infortunio e i nostri più giovani faticano ad assecondare i movimenti dei più esperti…perdiamo male..non si credeva di perdere invece…
Ci spostiamo di campo affrontando nel gironcino finale formiche Pesaro e Reggio.  Buona la prima dove tutta la squadra gioca bene e vinciamo con due mete di scarto, la fisicità  di Reggio ci fa soffrire…in particolar modo a tanti giovani e nuovi…paghiamo dazio e concediamo loro tre mete.
L’ultima contro un grande Torino ci vede andare in vantaggio con la solita meta  di Diego (ne schiaccia 10 nel torneo..) per poi subire il loro ritorno prepotente…
Noi stanchi e forse un pochino delusi non lottiamo con la solita “garra” che ci contraddistingue e perdiamo meritatamente di 4 mete.
Sicuramente un torneo contro squadre molto attrezzate che, si spera, faccia crescere chi non è  abituato a giocare contro avversari di questo livello…forse è  mancata un po’ d’esperienza e di voglia di lottare in alcuni dei nostri ragazzi ma niente di male…tutta esperienza e anche un po’  di rabbia che forse potrà servire in un prossimo futuro.
Terzo tempo, gazebo e organizzazione impeccabili. Bellissimo ritorno del capitano, che di ritorno dai controlli in ospedale è stato accoldo da un bellissimo applauso dei suoi compagni di squadra. Viaggio di ritorno tra risate e vomitini…in ogni caso una gran bella giornata!

Under 12 (Willy, accompagnatore)

Ore 6,30 ritrovo e partenza per Parma , torneo nazionale di 24 squadre , duro e di livello.
La U 12 si presenta con 19 elementi quasi tutti reduci da Nizza.
La cittadella del rugby Parmense, è proprio tanta roba , si respira aria ovale ovunque, è sempre un piacere essere lì. Bando alle ciance ,i ragazzi sono pronti si presentano in campo in fila per due quasi come una vera squadra, accompagnati da Martino , Jerom , Willy e gli educatori Giglio e Luca.
Pronti via si parte, il primo match è con i padroni di casa, team di livello come la solito. Il confronto non delude i tifosi delle due squadre, ma dopo 8 minuti di vero rugby, il Ce cede e prende una meta. Il solito capitan Sean non ci sta e risponde a tono segnando il pareggio, ma purtroppo il Ce si siede e cade sotto la voglia degli avversari di vincere , che in solo un minuto circa , segnano altre 2 mete vincendo 3 a 1.
Il secondo match è con il Terni , altro bel Team, i Roadrunners sono motivati dagli educatori entrano in campo carichi e fiduciosi, è ancora capitan Sean che apre le danze, seguito dall ‘indomabile Roby che sgattaiolando a destra e sinistra, confonde gli avversari e con un tuffo degno di un tuffatore olimpionico, schiaccia l’ovale oltre le linee nemiche. 2 a 0 è il risultato finale.
3° match del girone contro i Leoni Livornesi, altro team duro e pesante, è un scontro alla pari, si vede un bel gioco da ambo le squadre , ma alla fine è ancora il Ce che ha la meglio grazie alle 2 mete segnate una dal sempre presente Nico e dall’inafferrabile Roby che portano il risultato sul 2 a 1.
Secondi di girone, bene , si procede e si gioca per il 7° – 12° posto.
Purtroppo il Ce si deve scontrare con il Lazio che sfoggia un gioco duro, veloce, technico e fisico, il Ce non regge il confronto e capitola in un disastroso 1 a 5. Non importa , si continua ….l’altro match è con il Livorno che come già sappiamo, non è per niente un team facile. Forse è la più bella partita della giornata, i nostri Matteo e Simone, come in una parabola segnano le mete che danno il pareggio. Per differenza mete , la classifica ci piazza alla finalina per il 11° 12° posto contro un altro team di tutto rispetto, il CUS Torino.
OK si parte i nostri nonostante il caldo , la stanchezza e un po’ di amaro in bocca , si presentano determinati a vincere. “ Moschito “ Roby, oggi è veramente inarrestabile, è lui che apre le danze seguito dall’altro “ colosso” Stringa, arriva anche Sean (altro colosso) e alla fine per la sua prima meta , arriva anche il simpatico Morgan, gli avversari riescono a segnare la meta della bandiera e il match si chiude con il risultato di 4 a 1 in favore del team cernuschese.
Il Ce U 12 conclude all ‘11° posto . Posizione di tutto rispetto visto il livello del torneo. Un plauso a tutti : giocatori, accompagnatori , educatori e soprattutto ai genitori che con il loro supporto fanno sentire i nostri piccoli campioni dei veri grandi giocatori di rugby.

»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi