home ARCHIVIO, UNDER 10, UNDER 12, UNDER 6, UNDER 8 Una domenica da ricordare per il minirugby

Una domenica da ricordare per il minirugby

Una domenica davvero da ricordare per il minirugby del CE.

Da una parte il trionfo delle nostre squadre al torneo casalingo e dall’altra la vittoria al Torneo di Abbiategrasso dei “grandi” dell’under12.

Abbiamo chiesto direttamente ai genitori e/o allenatori di raccontare la giornata, così da fare un collage di voci che rappresentano l’entusiasmo di questa bellissima giornata per la società.

Under 6 (Marta & Miky, allenatori)
Seconda giornata di torneo per i piccoli Roadrunners dell’Under 6 che hanno dovuto affrontare i Saints e il Rugby Monza. Data l’elevata numerosità del gruppo rispetto alle altre società siamo riusciti a formare due squadre. Nonostante la partenza un po’ in sordina con una sostanziale differenza mete contro Monza in cui i nostri piccoli sembravano un po’ spaesati (probabilmente a causa della fame che già alle 10.30 si faceva sentire nella maggior parte di loro), i nostri guerrieri non si sono arresi e hanno combattuto fino alla fine realizzando mete ed effettuando anche dei placcaggi. Lo spazio in attacco è stato gestito piuttosto bene e qualcuno più impavido ha tentato anche qualche passaggio; la gestione di quello in difesa invece è stata un pochino più problematica, ma ci lavoreremo.
Anche nel contatto con gli avversari e con il terreno hanno dimostrato di non avere nessuna paura e nonostante qualche ferita di guerra hanno continuato a giocare con il sorriso, che riteniamo sia la cosa più importante!
Gli educatori possono ritenersi molto soddisfatti nonostante i risultati finali perché gli obiettivi preposti a inizio anno (avanzare e fare meta, placcare, paura del contatto col terreno e l’avversario e rispetto) stanno per essere piano piano raggiunti. Gli incontri con le altre squadre si stanno dimostrando molto stimolanti per i bambini e costituiscono un importante e fondamentale momento di crescita e di confronto soprattutto per il clima di serenità nel quale si svolgono e che ci auguriamo permanga.

Under 8 (Salvatore, genitore U8)
Il 9 novembre 2014 non sarà una data che si dimenticherà cosi facilmente.
In occasione del consueto Torneo del Bruco di minirugby di Cernusco sul Naviglio, la squadra under 8 presenta due squadre ben equilibrate ai nastri partenza. Il successo è stato limpido come la giornata inaspettatamente serena, e intriso di sudore e fatica come la tenacia di questi bambini.
Abbiamo assistito ad un vero e proprio spettacolo di rugby, nonostante la tenera età degli atleti.
Coesione, spirito di gruppo e volontà di lottare fino all’ultimo hanno fatto da padrone per tutta la durata del torneo. Assistere ad una serie di passaggi, ad una difesa mai doma, agli scatti millimetrici per correre a meta, ha emozionato e non poco il folto pubblico presente a Cernusco.
La voglia di emergere non individualmente, ma come gruppo è stato minuziosamente curato dallo staff di educatori dell’under 8 che ha creato un nutrito gruppo meraviglioso, lavorando sulla responsabilizzazione e l’altruismo del bambino, con risultati ineccepibili.
Una squadra è arrivata al quarto posto non demeritando affatto e l’altra ha vinto il Torneo del bruco, vincendo la finalissima con Monza.
Una finale al cardiopalma, tiratissima, dove i nostri piccoli eroi hanno stretto i denti e fatto veramente “squadra”, difendendo e soffrendo fino a sfoderare il colpo di grazia, in un match sempre equilibrato.
Un trionfo tra i sonori incitamenti sempre corretti del pubblico presente, che ha dedicato alla fine una doverosa standing ovation a questo splendido gruppo.
L’under 8 ha vinto, ma soprattutto ha vinto il rugby!

Under 10 ( Gianni accompagnatore Under10)
Rieccoci in campo tra le mura amiche per il torneo del naviglio, dove ci presentiamo con due squadre ben equilibrate. Entrambe le formazioni agli ordini di Mario, Michele, Antony e con il prezioso aiuto del mitico Angelo,  fin dalle prime battute entusiasmano il caloroso pubblico presente, seppellendo di mete Orio 1 e Orio 2, Monza, Saint con azioni lineari e veloci. Forse in alcune occasioni si poteva giocare più di squadra (come si suol dire) ma la forza, la passione dei ragazzi non ha tradito le aspettative. Nemmeno nella finale, tutta a tinte grigio amaranto è venuta a mancare la voglia di prevalere, portando anche un agonismo e una fisicità molto accentuata, che ha fatto della finale una partita spettacolare. Ci troviamo così un altro trofeo in bacheca che però non ci fa dormire sugli allori…Gli obbiettivi sono ben chiari a tutti noi, allenatori in primis, le formazioni che affronteremo sono forti ed organizzate, ma saremo pronti, grazie allo spirito dei” vecchi”, alla loro bravura tecnica e alla loro fisicità e all’inserimento dei” giovani” che ieri hanno fatto vedere spirito di squadra e voglia di essere sempre sul pezzo. Ci aspettano decine di battaglie, e le affronteremo come sempre con passione e voglia sotto la sguardo torvo dei nostri fantastici allenatori che si prodigano per far giocare bene una squadra dal potenziale notevole. Avanti ce.

Under 12 (Willy, genitore Under12)
Giornata fredda e umida in quel di Abbiategrasso, ma il morale dei ragazzi è alto,forse anche troppo, questo fa temere agli educatori e ai fans dei Road runners cernuschesi una scarsa concentrazione da parte dei piccoli giocatori.
Il fischio dell’arbitro apre le danze ,la prima è contro Orio 2, i Road runners smentiscono le paure degli educatori e segnano la prima meta dopo solo qualche secondo . la partita è a senso unico e si chiude con il punteggio di 67 a 7 in favore dei cernuschesi. Questo carica i ragazzi che si presentano in campo per il match successivo pieni di fiducia. Il team avversario è quello di casa, ma i nostri sono degli schiacciasassi e come tali asfaltano gli avversari vincendo 75 a 5. Il torneo è veloce ,l’organizzazione è ottima , le partite sono consecutive , il Ce è pronto per affrontare il prossimo team che sembra duro difficile e soprattutto pesante, ma quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare, in campo si vedono scintille , ma capitan Sean e la sua temibile truppa non si fa intimidire e se pur a fatica vincono 14 a 5.
I guerrieri sono stanchi ma non mollano, si presentano in campo per l’ultimo scontro determinati a vincere anche questo., non si smentiscono e si conquistano il primo posto vincendo per 65 a 5.
Ottime le prestazioni personali di qualcuno, ma soprattutto ottime le prestazioni del team che finalmente ha dimostrato  di saper far girare l’ovale coinvolgendo tutti e facendo segnare mete a quasi tutti. Un plauso agli educatori Giglio, Luca Danilo e Gabo per il buon lavoro che stanno facendo con i nostri ragazzi , un plauso speciale ai nuovi arrivati che hanno entusiasmato i tifosi e un bravissimi ai veterani under 12 che stanno dimostrando di essere di nuovo un ottimo team e i 221 punti fatti e i 21 punti subiti , penso proprio che lo dimostrino. Forza U12.

Che dire, è stata davvero una bella domenica per tutti. Da segnalare la partecipazione di tanti genitori alle attività di preparazione e conduzione del torneo. Alle 8 del mattino la Club House brulicava di molti volenterosi che hanno dato una mano per mettere in piedi tutta la struttura del torneo. Un grazie a tutti quelli che hanno dato un po’ del loro tempo per la riuscita di questo evento molto importante per la società: genitori, Coyotes, Tacco 13 e amici del rugby Ce.

»crosslinked«

One thought on “Una domenica da ricordare per il minirugby

  1. Grazie a Marta e Miki per come hanno reso speciale quella domenica mattina. E’ stato emozionante per i bambini, per noi genitori e soprattutto è stato bellissimo vederli divertirsi tutti insieme !

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi