home ARCHIVIO, Coyotes FESTA DEL RUGBY 2014 – AOSTA: COYOTES PRESENTI!!!!

FESTA DEL RUGBY 2014 – AOSTA: COYOTES PRESENTI!!!!

Formazione

Luca, Prof, Sterno, Tunello, Giovannone, Gatto, Tab, Giorgio, Davide (aka Guido), Henry, Fungo, Lolli, Sindaco, Fabio (aka Ste), PG, Davide, Gianni Maori, Roby, Giglio, Ponch, Ross

Allenatore Muggiò

Aosta: ultimo appuntamento della stagione 2013/14: noi atleti ci eravamo preparati con allenamenti e, soprattutto, terzi tempi, ed eccoci, quindi, alla festa del Rugby organizzata dallo Stade Valdotaine.
C’è chi è partito prima (ovvero venerdì!!!), chi con famiglia al seguito, chi con tenda sotto il braccio, chi si è alzato all’alba di sabato e chi è arrivato con comodo per pranzo….
Ad Aosta, il parco di Gressan che ci ha ospitato si presentava in una cornice spettacolare: sullo sfondo le meravigliose montagne valdostane e l’aria fresca che rendeva più “arzilli” gli atleti, l’erba verde (dove c’era), e la paglia gialla (dove non c’era erba…), stand di cibo e bevande varie.
Lo sport è stato protagonista di questa due giorni di festa con i tornei Old, femminile e seniores e di contorno roller, parapendio e possibilità di volo in elicottero.
Tante le squadre partecipanti: dalla Scozia (Edimburgo), dalla Francia (Menton e Thonon) e dall’Italia (Seregno, Recco, Torino, Old Blacks di Settimo Milanese, Chieri, Lecco, Rho), molti gli atleti “con esperienza” e diversi gli atleti che avrebbero dovuto avere qualche anno in più per essere real-old(!!!). Cosa certa i nostri Coyotes non erano soli: un nutrito manipolo di accompagnatori a vario titolo (mogli, figli, suocere, amici…) ed attrezzatura varia (gazebo, tavoli, panche, borse d’ordinanza, palette, secchielli, creme da sole, ciabatte e soprattutto palle da rugby di tutte le misure e colori) hanno popolato il bordo campo con animata festosità, e poi, durante la giornata, uomini e donne hanno giocato insieme, così come bambini e atleti robusti e muscolosi: una festa nella festa!
Si segnala anzitutto una piacevole anomalia, da tutti apprezzata: di tempi, nel torneo, ce ne sono stati più di tre! Tempo n°1: pranzo pre-partita, presso la tensostruttura, giusto per stare leggeri ed incamerare energie per i match del pomeriggio: salamelle, piatti caldi, secondi con carne valdostana, la polenta concia…e luppolo fermentato.
Tempo n°2: si da inizio al torneo con tutti gli atleti schierati e inaspettatamente si suonano gli inni dei Paesi partecipanti, e all’Inno di Mameli i nostri Coyotes, con divisa ufficiale, tirano fuori la voce ed, emozionati, cantano con grande carica. Momento emozionante per gli spettatori ed atleti in campo.
Al via le partite: si comincia con i Coyotes che affrontano il Menton, compagine francese non troppo old (presenti in formazione almeno quattro elementi under 25)….ai quali i canidi cernuschesi si oppongono con voglia e determinazione uscendo dal campo sconfitti, ma a testa alta. Il secondo incontro vede di fronte ai Coyotes il nutrito gruppo degli Highlanders di Torino: gran bella partita disputata con molta grinta e buon gioco e che solo una coriacea difesa torinese porta le squadre ad un pareggio. L’ultima fatica dei Coyotes li porta ad affrontare gli Old Black, e a solo qualche minuto dalla fine la compagine di Settimo milanese trova la meta che li porta a vincere l’incontro, ma ancora bella prestazione dei cernuschesi, sempre compatti e decisi.
Durante tutte le partite gran tifo da bordo campo da parte di figli (tutti Road Runners o, come si sente spesso….under Old) che insieme a fratellini e sorelline, hanno tifato per i papà e gli amici Old; nutrita la presenza di mamme e ragazze Tacco 13 che hanno soccorso amorevolmente gli atleti con cura materna e ghiaccio profumato alla menta (ma chissà se era ghiaccio o spray x il cesso  !!!!)…del resto il sostegno dentro e fuori dal campo è lo spirito che ci unisce e contraddistingue.
Al via il terzo tempo!!!!Quando ormai è giunta l’ora di cena, i nostri atleti, un po’ acciaccati e doloranti, ma ancora molto carichi danno avvio al sospirato terzo tempo sotto la tensostruttura con menu tradizionale, il tutto accompagnato da ottima musica.
Infine arriva l’extra time, ovvero…il bello deve ancora arrivare!!!
Mentre gli atleti finiscono la cena (che arriva col contagocce…ma ne vale la pena aspettare!) un piccolo gruppo di Tacco 13 e Coyotes, travolte dalla musica ’80 e ‘90 de “La Malefica” aprono sfacciatamente le danze… e coinvolgono, man mano, chi si avvicina…uomini, donne, bambini e soprattutto atleti.

Inizia così l’extra time! I Coyotes danno il meglio di sé: un po’ di pogo, un po’ di latino americano con ondeggiamenti di anche e qualche esibizione dei più dotati, e tanti trenini…tanto da far rammentare a tutti l’esperienza ungherese e far venire l’idea che, se ci fosse un trofeo per il gruppo che meglio ha interpretato lo spirito della festa, beh… quello spetterebbe ai Coyotes. Dulcis in fundo… quando qualcuno, un po’ per colpa di Bacco, un po’ per il richiamo di Morfeo, se ne era ormai andato, lo spettacolo finale con spogliarello ed esibizione di muscoli!
Durante la serata si segnala la premiazione con la partecipazione di autorità cittadine; anche i nostri Old hanno ricevuto una coppa, prontamente utilizzata per un uso alternativo: dopo un’accurata pulizia da parte del Sindaco con maglietta ben sudata, è diventata prontamente una grolla dell’amicizia Old! (beh con qualche variante sul contenuto che non era certo caffè valdostano).
Tutti indistintamente hanno contribuito a siglare un’altra bella giornata di rugby e a rendere speciale questa esperienza, un ringraziamento quindi a tutti per aver partecipato ad un evento che ha contribuito alla crescita dei Coyotes e ha saldato nuove e vecchie amicizie in attesa dell’ultimo giro di campo, dell’ultimo terzo tempo e poi…appuntamento a Settembre.

Prof

 

Foto by Muggiò

http://www.isolanimmagini.it/Coyotes/Aosta2014/Aosta2014.html

 

»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi