home ARCHIVIO, GIOVANILI, UNDER 6 CERNUSCO TREVISO ANDATA E RITORNO: UNA STORIA DI RINGHIOS

CERNUSCO TREVISO ANDATA E RITORNO: UNA STORIA DI RINGHIOS

Week end di grandi appuntamenti per i piccoli runners, che affrontano con entusiasmo la prima trasferta al prestigioso “Topolino”.

Non c’è bisogno di dilungarsi in spiegazioni o inutili direttive, i nostri rignhios sanno che in queste occasioni non basta essere dei buoni rugbisti, ma bisogna essere dei veri grigio amaranto per centrare gli obiettivi. Ed eccoli, infatti: calzettoni fiammanti, maglie ben inamidate, paradenti sgargianti si apprestano a. . . la spiaggia?!?!?!?

Già, la spiaggia. Dopo i primi attimi di sgomento è chiara la strategia dei coach: il ritiro spirituale pregara al Lido di Jesolo, un vantaggio che gli avversari difficilmente riusciranno a colmare. È stata dura convincere i genitori, più propensi ad un tradizionale monastero, ma la location di prestigio ha inciso sulla scelta finale.

Ed è con spirito rinfrancato e con una mente sgombra che la squadra si appresta alla “Ghirada” la domenica mattina, un centro che per estensione e affollamento non si era mai visto. Il torneo organizzato qui è il più importante del settore del minirugby e le squadre che partecipano sono di prim’ordine e il Cernusco deve subito affrontare la squadra locale, il Benetton Treviso che lo scorso anno si è aggiudicato il concentramento. Complessivamente i nostri piccoli si sono comportati egregiamente dando del filo da torcere ai propri avversari ed esprimendo un gioco maturo; positivo anche il fattore concentrazione che migliora aiutando il recupero durante gli scontri proprio delle situazioni più confuse e aumenta la lucidità nelle fasi di sfida.

Le partite si sono susseguite rapidamente durante la mattinata alternate a momenti “morti” in cui il gioco e piccole sessioni di allenamento hanno allietato l’attesa.

Siamo sicuri del fatto che siano state giornate molto intense, vissute gomito a gomito, ricche di emozioni e gioia, che hanno unito e saldato legami duraturi in una piccola dimensione che sotto gli occhi di tutti è già una grande squadra.

Forza ringhios!

Danilo

One thought on “CERNUSCO TREVISO ANDATA E RITORNO: UNA STORIA DI RINGHIOS

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi