home ARCHIVIO, GIOVANILI, UNDER 18 5 giorni di fuoco. Cernusco – Rovato. Cernusco – Bergamo

5 giorni di fuoco. Cernusco – Rovato. Cernusco – Bergamo

5 giorni sono 120 ore.
Mediamente un uomo ne dorme 8 a giorno, ne spende 3 per mangiare e altre 8 tra scuola o lavoro.
Rimangono 25 ore di svago… ma questo per un uomo normale.
La U18 da sabato 15 marzo a mercoledì 19 ha sommato a queste 95 ore di impegni fissi altre 10 ore sul campo, a prepararsi e ad affrontare Rovato e Bergamo, rispettivamente primi e secondi del girone.
Bresciani e Bergamaschi gente forgiata tra malta e laterizi, adepti della polenta taragna che smaltiscono i leggeri pranzi con 5 allenamenti a settimana e palestra.

La prima da abbattere è il Rovato.
Si inizia a tuono.
Bastano 30 secondi e già segniamo i primi 5 punti che nascono da un abile touche e dalle mani dei trequarti. Ma gli ospiti non si intimoriscono per nulla e rispondono a ogni meta.
La superiorità fisica e tecnica del Rovato non può nulla contro il cuore del Cernusco. Il primo tempo si chiude in pareggio, 20-20.
La ripresa purtroppo non mantiene la parità delle due squadre, i bresciani si svegliano, si ricordano cosa devono fare e sfruttano la stanchezza fisica e mentale che ci avevano lasciato i primi 35 minuti.
4 mete di cui due trasformate, 40 punti. Noi riusciamo a guadagnarci solo un piazzato.
Finiamo sul 23 a 46. Il Castello per la prima volta quest’anno viene espugnato nonostante la strenua difesa.

4 giorni dopo ci si ritrova ancora lì, negli spogliatoi, pronti ad accogliere il Bergamo.
L’andata aveva lasciato cicatrici lunghe da rimarginare. E la sconfitta di 80 ore prima aleggiava ancora tra le docce.
Ma nonostante tutto ci infiliamo le maglie, ci fasciamo le botte prese e subito in campo.
Il Bergamo gioca duro, fa valere il peso e muove velocemente la palla … Ma noi facciamo meglio.
La loro touche  è annichilita, la nostra mischia (200 kg da bagnata) riesce a reggere quasi tutti i confronti e i trequarti chiudono quasi ogni buco.
Sfruttiamo ogni errore rubando palloni e finalizziamo buona parte delle nostre occasioni.
40 – 13.

Da segnalare le ottime prestazioni di “Di pietra” che con il 10 sulle spalle  fa girare la squadra in modo eccellente.

Fc. award (x2): Brambilla ormai più guardalinee che giocatore.

Quindi classifica riaperta con le ultime partite di vitale importanza per i playoff: Gossolengo, Gussago e Cologno.

La prima questa domenica in casa Elephant, sperando in tante mete quante all’andata.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi