home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA Il generale ha sconfitto il generale inverno

Il generale ha sconfitto il generale inverno

Un tempo esisteva il mese di gennaio. Un mese gelido, pieno di campi ghiacciati, di corse al parcheggio, di partite rinviate e di sconfitte. Il mese che ogni anno metteva in anticipo la parola fine alle stagioni del Cernusco, incapace di ripartire in forma dopo il finale di anno a tutta e i bargodi del natale. Anche il 2013 è finito sotto oscuri presagi. Nel bel mezzo delle feste il fulmine a ciel sereno, Rescigno, fiore all’occhiello dell’esercito dei superuomini annientato da una forza oscura capace di chiuderlo addirittura in sala operatoria. Poi il disastro del trasloco di Marco Travaini tenuto lontano dai suoi compagni troppo a lungo da un cattivo divano assieme al terribile virus del Rock and Roll che per un attimo ha fatto vacillare anche Filippo “Grease” Scaglia.
Ma non è finita…il mobilificio Cerutti ha sbagliato i saldi sulle piante da appartamento e a quanto pare Michele Pertetta non ha alzato la mano per rispondere ad una domanda che sapeva meglio degli altri e anche Roberto Caserini tradito dalle circostanze si è addirittura lavato i capelli.
Sembra tutto finito, ancora una volta, con le truppe del generale inverno a marciare sulle nobili ma sonnolenti menti grigio amaranto nel mese più terribile che c’è.
Quando la speranza sembra svanire però il Cernusco sa sempre come tornare in corsa.

Così è arrivato lui.

Gazza il Generale.

Per lui non ci sono domande, ci sono solo risposte anche se la battaglia è contro il temibile generale inverno.

Ci sono campi ghiacciati? Nessun problema sarà il naviglio il nostro campo di allenamento.

Fa Freddo? Nessun problema, noi faremo più freddo senza docce e senza riscaldamento perché più soffri in allenamento, meno soffrirai in partita.

A gennaio di solito si perde? Basta spostare il calendario, gennaio nel rugby non esiste più.

Ma il campo non drena più…Vi ho trovato un campo degno di noi, lo Scirea, lo stadio più importante della città.

Il movimento genera movimento, il Cernusco si desta anche perché Rescigno scopre di avere poteri superiori a quanto egli stesso pensasse. In degenza scopre che i suoi tessuti semplicemente si rigenerano a contatto con capi di Abercrombie rinforzandosi ad ogni Selfie come l’organismo alieno che ne alimenta le playlist. Francesco Mucci scopre che diventerà papà e invece che fermarsi a festeggiare aumenta l’andatura sul naviglio che diventa la palestra della vita grigio amaranto. I giorni passano, il Mobilificio Cerutti sistema i prezzi e i capelli di Zeus tornano al loro fetore. Petretta è sempre in prima fila e richiama i malcapitati poco attenti e persino Dudi viene visto in campo ad allenarsi. I numeri parlano da soli si dice, allora sono i numeri che dicono che il perfido generale inverno è stato sconfitto a colpi di cuore,  grigioamaranto, e adesso finalmente si torna in campo con le gambe un pò dure ma consapevoli di un mese passato a tutta.

Lino Cagno

»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi