ARCHIVIOGIOVANILIUNDER 18La Martesana torna in mano al Castello. Cernusco – Cologno 33-10

4 dicembre 20131

Domenica importante; domenica essenziale, per la classifica e per riscattarsi delle due magre prestazioni con Bergamo e Ospitaletto.
Si affronta il Cologno, secondo in classifica e avversario storico del Cernusco.
Fa freddo, il campo non è dei migliori (mooooooolto lontano dai migliori) e gli infortuni si fanno ancora una volta sentire: la formazione è rimaneggiata, Giacometti passa da tallonatore a centro e il neo recuperato Sanchez si schiera subito titolare.

Si inizia, e si inizia subito bene:  pochi minuti e la palla viaggia fino alle mani di Palaia  che, senza fare avanti , la porta fino in meta. 7-0. La palla passa al Cologno, ma  dopo due passaggi Ticozzi intercetta e segna sotto i pali. 14-0.
Basta poco e  Palaia vola di nuovo ad aggiungere altri 7 punti. Ma non gli basta, vuole strafare: altro pallone, altra cavalcata… Peccato che cavalca troppo. Finisce infatti nella zona morta. 5 punti sprecati, che lo portano a sfiorare il tanto ambito premio “Pakistano più prolifico della martesana”.
Ma basta posarsi qualche secondo sugli allori che il Cologno risponde, segnando in ala i loro primi 5 punti.  Si riprende la concentrazione, e dopo una serie di fasi la palla arriva tra le mani del Latinos più violento di Cenusco, che  segna gli ultimi 7 punti del primo tempo.  26-5.
Il secondo tempo è più pesante, ogni giocatore ha addosso 6 kg di fango e muoversi diventa sempre più difficile.”Si subisce il peso maggiore degli avversari” (cit. Ogni mio articolo.) permettendo altri 5 punti agli avversari.
Il finale è normale amministrazione per i Roadrunners che difendono senza farsi troppo vedere in avanti. 26-10.
Così dopo il triplice fischio la partita finisce, ci si saluta e… No, non finisce un bel niente!
Piccolo errore arbitrale: la partita è stata interrotta ben 4 minuti prima. Il Cologno è indignato, esige che si prosegua.
E così ci si rimette al centro e si riprende … giusto il tempo per un altra meta, aumentando così ancora di più il divario: 33-10.
Ora sì che è davvero finita. Ora sì che si festeggia.
“Oggi il sole scaldava i cuori; il mio lo ha scaldato la vittoria.” (Cit. Sir. Scalvini)

Prossima, sempre in casa, contro l’Elephant Gossolengo, TUTTI sempre presenti a tifare sperando in una prestazione come quella di questa settimana.
(si ringraziano TUTTI i tifosi che erano presenti e “Bigbura” per i video della partita)
Classifica aggiornata
Primo tempo – Secondo tempo

Pozzi, Palaia G , Carrera, Giacometti (Monaco) ,Venturini ( Tresoldi)  , Michelazzi, Vallieri (cap.), Manzoni, Illario, Scioscia, Sanchez (Raimondi), Ticozzi(Toscano), Rebuzzini(Romagnoli), Palaia S, Buratti

All. Brambilla, Scalvini

Mete: Palaia G, Ticozzi, Palaia G, Sanchez, Manfredi
Tr: [Manfredi (4) altro che Pozzi!!]

Amm: Nessuno!?!? Davvero? Straordinario!

Best Player: Manfredi
Fc award: Palaia G che si brucia la possibilità di fare una tripletta.

PRIMO TEMPO:

SECONDO TEMPO:

Pagelle gentilmente offerte da Capitan Brambilla.

  1. Buratti: 6.5 In gran forma, come tutte le partite, e i suoi baffi gli danno ancora più forza. Solido in mischia dovrebbe solo farsi più vedere in fase aperta.
  2. Palaia: 6 Fa’ il suo dovere in mischia, riesce bene nelle fasi aperte. Pecca solo nel silenzio.
  3. Rebuzzini: 6.5 Opera silenziosamente in ogni momento, tende imboscate agli avversari sbucando dal nulla e dopo averli placcati ritorna nella sua tana in cerca di un nuovo obbiettivo.
  4. Sanchez: 6.5 Ritorna in campo dopo una lunga pausa per fare un grande partita, si sacrifica su ogni ripartenza della mischia. Manca nel fiato.
  5. Ticozzi: 6 Non sempre presente, ma quando c’è si fa’ sentire. Deve essere più sicuro di se stesso e del suo fisico, solo allora sarà pronto per diventare Super Sayan.
  6. Scioscia: 6.5  Anche lui troppo silenzioso ma ciò non toglie la sua qualità di gioco.
  7. Illario: 8 Bello, Bello impossibile. Sarà il nuovo acquisto a farlo risaltare di più ma risulta presente ad ogni ruck e svolge un ottimo lavoro, degno del numero che porta. Deve lavorare di più nello stile. (Prendendo magari ripetizioni da Scalvo e Bobo)
  8. Manzoni: 7.5 Pecca ancora nelle Touch ma recupera in campo portando avanti il pallone con molto affetto.
  9. Vallieri: 9 Gli viene dato il ruolo di capitano e lui lo porta egregiamente sulle sue spalline rachitiche. Eccellenti le sue” finte” che  lo allontanano dal taccuino dell’arbitro.
  10. Manfredi: 10 come il numero di maglia, si sacrifica tutta la partita coronando il finale con una meta.
  11. Venturini: 6 Poco lavoro per lui, necessario soltanto un taglio netto a tutta la pelle in eccesso.
  12. Giacometti: 10 La sua abilità con le mani non viene smentita. Anche se fuori ruolo gioca un ottima partita, trovando sin da subito sintonia con Manfredi e Carrera.
  13. Carrera: 7 Eccellente come il primo giorno che ha indossato il Roadrunner, ma dimostra troppa benevolenza in difesa  cercando sempre di abbracciare gli avversari, che costantemente lo rifiutano.
  14. Palaia: 7.5 Saranno state le gratificazioni del coach Scalvini ma stavolta i palloni al pakistano non sono sfuggiti di mano. Gli fugge soltanto una meta. Ma con due già segnate se lo può permettere.
  15. Pozzi: 6.5 Non è il Pozzi di una volta, ma accompagnato da Carrera crea un buon gioco.
  16. Raimondi: 6.5
  17. Toscano: 6
  18. Tresoldi: 6
  19. Romagnoli: 6.5
  20. Monaco: 6
  21. Dragoni: 6.5

One comment

  • Occe

    4 dicembre 2013 at 01:04

    ebbravi questi ragazzotti!!!!

Rispondi

I NOSTRI SPONSOR

https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/Cheers-Pub-Milano-e1475760273392.jpg?fit=150%2C122
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/nuovo-logo_termostampi1-e1475760252771.png?fit=150%2C124
https://i0.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2017/12/mobilissimo.jpg?fit=150%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/soup.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/SFA.png?fit=271%2C88
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/LANODICA.jpg?fit=160%2C34
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/GPONE.png?fit=225%2C150
https://i1.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/MCV.jpg?fit=160%2C87
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/Vanity-dog.jpg?fit=160%2C160
https://i2.wp.com/lnx.rugbycernusco.it/wp-content/uploads/2018/08/prime-alture.jpg?fit=160%2C160

IOCECREDO

QUARANTANNI fa’ siamo nati, , OGGI siamo qui e DOMANI saremo sempre CE!!

NEWSLETTER

Email Addres

Please select all the ways you would like to hear from Rugby CE:

You can unsubscribe at any time by clicking the link in the footer of our emails. For information about our privacy practices, please visit our website.

We use MailChimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to MailChimp for processing. Learn more about MailChimp’s privacy practices here.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi