home ARCHIVIO, Coyotes I Coyotes si aggiudicano il trofeo Jeff Butterfield in Ungheria

I Coyotes si aggiudicano il trofeo Jeff Butterfield in Ungheria

Importante successo dei  Coyotes che hanno partecipato  dal 20 al 23 di Giugno al secondo European Veteran Rugby Festival che si è svolto ad Esztergom in Ungheria. All’evento organizzato dalla EVRA, European Veteran Rugby Association, si sono affrontate formazioni ed atleti provenienti da  Spagna, Portogallo, Inghilterra, Francia, Germania, Italia, Moldova, Serbia, Russia, Ungheria, Polonia. Sul campo da gioco sono scesi atleti da 35 a 75 anni, molti dei quali hanno preso parte in passato alle serie maggiori nei rispettivi campionati e alle rispettive squadre nazionali.

Formazione: Federico, John, Baffo, Ross, Maldi, Mino, Miki, Muggiò, Prof, Daniele, Gerhardt, Giorgio, Flaviano, Pingui, Borat, Josè, Martino, Fungo,  Lolli, Ale, Brian, Giglio.

ESZTERGOM2013_302

Esordio difficile per i Coyotes che come prima partita si sono trovati ad affrontare i polacchi dello Siedlce WFS Vets. La partita è equilibrata ma i Coyotes soffrono il maggior peso degli avversari. Risultato finale 2-0 per lo Sidlce con una grossa paura per un forte colpo preso da “Borat” che lo lascia a terra privo di sensi. Fortunatamente poi tutto si risolve per il meglio. Il torneo prosegue con una sconfitta 1-0 contro i Galicia Old Boys (Spagna) e per 3-2 contro la forte squadra di casa dell’Esztergorm. Vittoria nella partita finale dove i Coyotes superano dopo una dura partita gli ungheresi del South Alfold Region per due mete a zero con marcature del Professore e di Martino.

ESZTERGOM2013_0945

Al termine del torneo i Coyotes di Cernusco si sono aggiudicati il prestigiosissimo Jeff Butterfield Award, unico trofeo in palio, assegnato alla squadra che, a giudizio del comitato, ha meglio interpretato lo spirito del rugby europeo. Il premio consiste in una preziosa urna di argento di 110 anni donata dalla vedova del prestigioso giocatore che ha militato nell’Inghilterra e nei Lions britannici.

945624_10151996656322506_20325526_n

Jeffrey Butterfield è considerato il padre fondatore del Rugby Veterans in Europa. Jeff giocò con la maglia dell’Inghilterra vincendo 5 Calcutta cups, due Triple Crowns ed un Grande Slam. Inoltre partecipò a due tournee dei Lions britannici (Sud Africa 1955, Nuova Zelanda 1959). Fuori dal campo si dedicò a porre le basi del rugby old organizzando il primo torneo nel 1985 a Londra e fondando la Golden Oldies Rugby Association nel 2002.

Significative le parole di Mino, capitano dei Coyotes: “Abbiamo partecipato ad un torneo dove il livello tecnico era sicuramente superiore a tutti quelli a cui avessimo mai partecipato. Eravamo l’unica squadra che schierasse elementi che non avessero un effettivo passaro rugbistico eppure abbiamo fatto vedere delle buone cose anche con i “non ex giocatori”. Abbiamo avuto un momento difficile per un infortunio che avrebbe potuto segnare chiunque ed invece tutti hanno reagito impegnandosi su ogni palla come è nello spirito del rugby. Siamo andati in Ungheria per giocare e divertirci come un gruppo di amici e ne torniamo, e lo sottolineo con orgoglio di capitano, con la consapevolezza di essere diventati definitivamente una squadra di rugby, di old vero, ma una squadra …. con tutto quello che significa nel nostro sport. Sono fiero di essere il capitano di questa squadra, fiero di aver giocato con loro e fiero di quanto abbiamo fatto vedere in campo e fuori  nel perfetto spirito di un torneo veterani.

ESZTERGOM2013_1135

Prossima edizione 2015 a Farnham in Inghilterra, torneo nel quale i Coyotes saranno ospiti di onore, in quanto detentori dell’ambito trofeo: l’evento si svolgerà in concomitanza con il Campionato Mondiale di Rugby.

Scarica la presentazione delle foto del I giorno

 

»crosslinked«

4 thoughts on “I Coyotes si aggiudicano il trofeo Jeff Butterfield in Ungheria

  1. Ho avuto finalmente il piacere di conoscere una parte di voi e sono stato impressionato dalla vostra voglia di praticare ed amare questo sport nonostante l’età !
    Complimenti per l’importante trofeo e riconoscimento internazionale!
    Arrivederci a presto
    Mario il coach della futura u 8

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi