home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA Rugby Cernusco – Rugby Dalmine 19 -9: Ce, avanti così!

Rugby Cernusco – Rugby Dalmine 19 -9: Ce, avanti così!

In una grigia domenica di Marzo il Cernusco affronta 7 giorni dopo ancora il Dalmine, reduci dalla vittoria in casa degli Steelers gli uomini del Generale Gazzoni si preparano per questa sfida.

La cabala non è a loro favore, in casa loro il Ce ha sempre vinto (3 vittorie su 3 incontri) in casa nostra il Ce ha sempre perso (2 sconfitte su 2 partite), ma questo al generale Gazza ed ai suoi uomini non importa.480761_10151396910614667_1423386156_n

Il 15 iniziale è quello annunciato venerdì dopo il Cenclave con molti cambiamenti dalla squadra trionfatrice a Dalmine sette giorni fa, alcuni cambiamenti in Mischia, Mucci torna titolare, Zanellato in panchina e Petretta torna al ruolo di Terza linea, confermato Dalla Mariga dopo l’ottima prestazione della domenica precedente.

Nei trequarti, dopo la rivoluzione di domenica scorsa, torna Calogero al posto di Marinelli, Sironi all’ala con Andreoni al posto di Gigliotti.
La partita inizia bene per i Cernuschesi, dominanti in Touche, un po’ meno in mischia chiusa dove subisco gli arrembanti Bergamaschi, nei Tre quarti si vede finalmente il gioco arioso che il Generale va cercando da mesi.

Dopo 10 minuti ed una meravigliosa azione alla mano della Mischia, dove vengono contati 5 Offload degli Avanti Grigioamaranto, il Cernusco segna la meta che apre la partita con Francesco Calogero, il quale dedica la meta al nuovo Papa suo omonimo.

Il Cernusco prosegue il suo arrembaggio, e, dopo una serie di attacchi, il Vicecapitano più forte del mondo, Andrea Cerutti, segna la sua terza meta stagionale, portando, grazie alla trasformazione, il risultato sul 14 a 0.
Il Dalmine prova ad avvicinarsi con un calcio di punizione che porta momentaneamente il risultato sul 14-3.

Sul finire del tempo il Cernusco continua ad attaccare, e, con un’azione simile a quella della prima meta i 2 piloni del Cernusco confezionano una meta da veri tre quarti: attacco sulla chiusa, 2 contro 1 sull’ala, Dalla Mariga fissa l’uomo e passa a Mucci, che dopo 13 anni torna in meta tra le mura del Castello.
L’ultima volta che avevo segnato a Cernusco c’era ancora la Lira, e alcuni ragazzi della U23 andavano ancora alle elementari” questo il commento del Pilone del Cernusco finita la partita.

Il Cernusco nel secondo tempo però si sfalda come neve al sole, la squadra brillante del primo tempo fa spazio alla squadra poco incisiva che alcune volte (troppe!!) abbiamo visto al Castello questa stagione, la squadra non riesce più a creare gioco e non riesce a segnare la quarta meta che garantirebbe 5 punti in classifica ai grigioamaranto, dando l’occasione al Dalmine di avvicinarsi con un paio di calci di punizione e fissare il risultato sul 19 a 9.

A questo punto l’appuntamento è fissato per Domenica prossima alle 15.30 al Castello per lo scontro tra il Cernusco e l’Asola. Partita più che mai decisiva dal punto di vista della classifica

 

Rugby Cernusco – Rugby Dalmine 19 -9

Cerutti ( Cinquetti), Sironi, Calogero, Romano, Andreoni (Lamquet), Falcone, Signorini, Assandro ( Cap), Chiesa, Petretta, Scaglia, Barisione, Dalla Mariga (Martorini), Caserini (Travaini), Mucci (Giannubilo).

N.e. Amore, Zanellato
All.Gazzoni Brambilla
Mete: Calogero, Cerutti, Mucci
Tr. Cerutti (2)

best player: Dalla Mariga
F.C. Award: portiere Barisione

»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi