home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA Picchiata arrestata: Gussago – Cernusco 12 – 29

Picchiata arrestata: Gussago – Cernusco 12 – 29

Torna alla vittoria il Cernusco che a Gussago finalmente guadagna 5 punti e prova a rialzare il muso. La picchiata dopo lo spegnimento dei motori uno, due e tre poteva essere devastante anche perchè Capitan Assandro non aveva scelta: senza motori non si vola e non si atterra. Dalla torre di controllo di Gazzoni però arrivano le soluzioni: prima un colpo con il booster Signorini, poi la rinnovata voglia del Falcone nazionale. Ecco finalmente un pò di spinta sulle ali e il Cernusco risale. La caduta si è arrestata, gli indicatori però dicono che il volo non è ancora stabile e i passeggeri non sono ancora al sicuro. Per tornare a salire serve più potenza, dalla mischia e dai 3/4 e serve anche pilotare il Cernusco attraverso il maltempo. Il viaggio è ancora lungo e proprio da Gussago si torna un piccolo sorriso dopo le delusioni gennarine.

Lamquet, Decaro(Andreoni) Calogero, Cinquetti (Rescigno), Sironi, Falcone, Signorini, Assandro (cap), Chiesa, Zanellato (Giannubilo), Barisione, Meroni, Martorini (Mucci), Travaini (Caserini), Perfetta

N.e. Corioni, Amore

Mete: Falcone (3), Rescigno

Tr. Sironi (3)
C.p. Sironi

amm. Lamquet

Best player: Falcone
F.C. Award: Lamquet, un francese in giallo

Lamquet 6: torna a grande richiesta il francese del nord schierato a estremo, gioca una partita di testa e giudizio, sbaglia solo in occasione del giallo per il resto una partita cum grano salis.

Sironi 5,5: il voto è la media (o quasi) del 7 che meriterebbe per il coraggio di tornare in piazzola dopo il primo errore e il 5 per i continui avanti sulle palle alte.

Calogero 6: attento in difesa e finalmente arrembante in attacco, con la palla in mano fa sempre molto bene, senza è sempre pimpante nel placcaggio.

Cinquetti 5,5: col suo nuovo soprannome “Capitan Uncino” entra in campo sicuro di se, peccato sempre per il numero troppo elevato di avanti, è un dispiacere perchè tolto questo problema sarebbe un gran bel giocatore.

De Caro 5,5: il voto dovrebbe essere un sei, ma anche questa volta arriva corto in area di meta, dovremmo mandarlo a lezioni di tuffi dalla Cagnotto.

Falcone 7,5: fa e disfa, dopo tre prove opache torna a essere il bel giocatore visto lo scorso anno, segna tre mete e non sbaglia praticamente nulla….il funky completo è suo!!!

Signorini 6,5: omonimo del giornalista gossipparo lui non fa chiacchere ma fatti, gioca una partita rigorosa con pochissimi errori, è bravo ad alzare il ritmo quando i bresciani si fanno sotto e a permettere cosi alla sua squadra di tornare in attacco.

Assandro 6: finalmente lo vediamo prendere metri e conquistare campo, forse è uno dei migliori ball carrier della serie C, peccato che non ne sia convinto lui…

Chiesa 6: l’uomo che si è fatto bombolo gioca una partita arrembante soprattutto nei primi minuti, cala un pochino alla distanza ma continua a essere positivo.

Zanellato 6: prima da titolare quest’anno, gioca un primo tempo sicuramente positivo sia in touch che nel gioco aperto, esce nella ripresa.

Barisione 6,5: l’uomo simbolo della Raf è tornato, vince tutte le sue touch e rallenta quelle degli avversari, era da un po che non lo vedevamo cosi concentrato. In mezzo anche un paio di bei break.

Meroni 6: rispetto all’inizio del campionato sta cedendo qualcosa, si fa sempre apprezzare però per il lavoro costante durante tutto il match.

Petretta 6,5: con un pilone che sembra il doppio di lui tutti hanno tenuto il fiato sospeso, Michele no, semplicemente gli ha fatto fare quello che voleva lui.

Travaini 6: torna titolare nel ruolo che più gli piace, gioca un ottimo primo tempo, peccato un piccolo infortunio che lo costringe ad uscire.

Martorini 6: meno esplosivo di altre volte ma sempre presente nelle azioni e ottimo in touch.

Mucci 6: anche lui si trova di fronte un bel furbone ma sarà che era più fresco sarà che è sembrato più sveglio, il match lo vince lui….e fa finire muso a terra il pilone davanti a se.

Caserini 6: entra a inizio secondo tempo, non sbaglia praticamente nulla in touch e in mischia chiusa, bravo nel tenere cucito il gioco vicino ai raggruppamenti.

Rescigno 6,5: entra con una gran voglia di giocare, comincia con le sue accelerazioni finchè trova una breccia e segna la meta del bonus. A differenza di Capitan Uncino lui sembra Peter Pan…cresciuto però!

Giannubilo 6: entra per far rifiatare Zanellato, bravo e sveglio attorno ai raggruppamenti, attento in difesa e sicuro in touch.

Andreoni 6: entra al posto di De Caro, molto positivo in difesa.

Amore e Corioni 8 (di stima):  non entrano per vari motivi ma sono bravi durante tutto il match ad incitare i compagni e fare squadra. Grazie!

 

»crosslinked«

2 thoughts on “Picchiata arrestata: Gussago – Cernusco 12 – 29

  1. sono proprio contento, bravi ragazzi !
    dai che prendiamo qualcosa di storico !
    io ci tengo proprio
    Mario coach u10

    p.s. anche ieri ho vinto il torneo !

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi