home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA Cernusco – Asr Milano: Cerutti – 0

Cernusco – Asr Milano: Cerutti – 0

Il Più forte giocatore del mondo
Il Più forte giocatore del mondo

C0mincia sotto il segno dell’Airone l’anno del Cernusco che torna finalmente in campo dopo quasi due mesi di inattività e lo fa con una prestazione maiuscola che non lascia scampo ai biancorossi di Milano costretti a subire il secondo Cerutti* della stagione contro i Runners.
In un Castello che finalmente riapre i battenti Milano cerca dai primi minuti di impressionare il Cernusco ma Coach Gazza e Capitan Assandro hanno caricato a puntino i padroni delle banderuole che chiudono nei 22 i milanesi per tutto il primo tempo.
Nonostante la buona difesa ospite la continua pressione del Cernusco logora la difesa dei capitolini (Milano capitale) che proprio capitolano sulla azione combinata della mischia per tre volte nel primo tempo grazie soprattuto al lavoro del ricciolo immortale Chiesa che con la sua pressione sulla linea avanzata terrorizza letteralmente la retroguardia dell’Asr. Vagliani e Falcone intanto prendono le misure e il loro gioco aumenta di vigore ad ogni raggruppamento ben gestito dalla mischia.
Nella ripresa la condiziona atletica del Cernusco e le lunghe corse lungo la Martesana danno i loro frutti: Milano si sfalda, comincia a diventare nervosa (forse troppo) e il Cernusco ne approfitta trovando varchi e provando diverse soluzioni di gioco.  L’Airone, come previsto dalla profezia dei Conetti risorge dal fango ed entrato in campo regala sprazi di Heineken Cup con calci megnetici, iperpassaggi ed elettroprese. Sua la meta che fa esplodere il Castello e che chiude la gara sul 36 – 0 finale.

*Come da comunicato IRB un punteggio superiore a 30 punti viene denominato Cerutti

Cernusco – Asr Milano Cerutti – 0
Amore, Sironi, Cinquetti (Faina), Rescigno, De Caro (Andreoni), Falcone(Cerutti), Vagliani (Calogero), Assandro (cap), Chiesa, Giannubilo (Zanellato), Meroni (Scaglia), Barisione, Petretta, Caserini (Travaini), Mucci

Mete: Assandro, Falcone, Chiesa, Rescigno, Giannubilo, Cerutti

TR. Sironi (3)

Best player: Cerutti
F.C. Award : Cinquetti per passaggio ad avversario

Amore 6,5: altra ottima prova per “l’uomo che si è fatto estremo”, gestisce perfettamente il triangolo allargato e esplora molto bene il campo al piede, certo i cavalli biancorossi più che dei Mustang seembrano dei Pony, ma lui con la sua eleganza al piede li ricaccia sempre indietro.

Sironi 6: solido ed efficace anche se poco elegante, centra bene i pali e non soffre in difesa.

Rescigno 6,5: le dimensioni contano. primo contatto e la difesa milanese sembra solida e impenetrabile ma il rugby è gioco di logoramento, difatti lui logora il suo diretto avversario fino a farlo uscire per infortunio.

Cinquetti 6: ancora qualche avanti di troppo ma conferma un’ottima forma sia in attacco che in difesa, un grande acquisto.

De Caro 6: veloce rapido e tosto si fa sentire con due o tre entrate mica male.

Falcone 6: la difesa biancorossa perennemente in fuorigioco lo fa innervosire non poco, i placcaggi in ritardo anche di più, lui però orchestra con la solita maestria e con il solito rigore, tant’è che infatti la sua squadra stravince e l’altra straperde.

Vagliani 6,5: gestisce ottimamente ogni fase, sia dinamica che statica, cambia il gioco mandando in confusione gli avversari e migliora partita dopo partita il suo affiatamento con Falcone.

Assandro 6,5: una meta e tanto tanto lavoro, non sil lascia intimidire e tira fuori una prova di carattere e da vero capitano.

Chiesa 7: dinamico nonostante i cotechini mangiati nel periodo natalizio sfodera una prova davvero maiuscola coronata da una meta di rapina fatta con destrezza e agilità.

Giannubilo 6,5: colpito duro subito fa finta di niente, gioca una partita di sacrificio coronata da una meta.

Barisione 6,5: gioca un ottima prova sia in fase dinamica sia in fase di touch dove da grande direttore di orchestra stecca poco e niente.

Meroni 6: sottotono rispetto alle prove precedenti, non si vede in quella zona grigia dove aveva giganteggiato all’andata.

Mucci 6,5: si trova davanti un osso duro e come al solito non retrocede, recupera anche due o tre palloni vaganti che porta avanti con grande orgoglio in questo suo personalissimo derby.

Caserini 6,5,: l’unico errore li davanti lo fa perdendo una mischia, ma sinceramente c’era fallo del pack avversario, una sicurezza.

Petretta 6,5: anche lui deve tenere a bada un peperino bello pesante e nonostante il pestone lo fa con grande maestria. Solito grandissimo working rate fuori.

Scaglia 6,5: aggressivo e concentrato contesta ogni palla biancorossa con grande vigore.

Andreoni 6: all’esordio impressiona subito per l’adattabilità agli schemi cernuschesi, un grande acquisto del mercato di riparazione? Benvenuto!

Calogero 6: uno scampolo di partita ma tante certezze, nel ruolo di mediano sta crescendo tantissimo.

Travaini 6: entra a dare fiato a uno sfiancato Caserini, è subito in partita con grande grinta e grande sapienza tattica.

Zanellato 6: entra a partita iniziata e fa la sua parte con quel rigore sabaudo che lo contraddistingue.

Faina 6: quando lo vediamo in campo ci ricorda quei nobili giocatori che vedevamo alla tv negli anni 60 commentati da Paolo Rosi, ha l’eleganza di uno studente di Eton e il vigore di un portuale dei docks di Londra, è sempre un piacere vederlo.

Cerutti 7 (il migliore): the strongest, l’uomo che l’irb non candida nemmeno più a miglior giocarore dell’anno “tanta è la differenza tra lui e noi comuni mortali” (cit. Richie Mc Caw). Un esempio per tutti noi entra e mette la sua classe al servizio di tutti, è un campione dal cuore grande e umile, segna una meta bellissima semplicemente controllando la mente dei suoi diretti avversari che gli stendono il red carpet diretto in mezzo ai pali come se fosse Scarlett Johansson alla notte degli Oscar. Un piacere per gli occhi. Grazie Andrea.

»crosslinked«

One thought on “Cernusco – Asr Milano: Cerutti – 0

  1. Non voglio togliere nulla al fortissimo Rescigno, ma a logorarmi è stata la mia nuova compagna “ernia cervicale” (scoperta in questi giorni…).

    Complimenti, siete un’ottima squadra.

    Saluti, e in bocca al lupo per il resto del campionato!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi