home ARCHIVIO, GIOVANILI Under 8 al Saini: luci ed ombre sui piccoli leoni

Under 8 al Saini: luci ed ombre sui piccoli leoni

Si va al Saini di Milano per il secondo appuntamento della stagione ed il CE riesce a mettere in campo ben due formazioniU 8 (peccato per alcune defezioni dell’ultima ora). Splendida giornata autunnale con temperature gradevoli ed un ambiente abbastanza rilassante. Le due squagre del CE se la devono vedere subito con altrettante formazioni dell’ARS(e ti pareva….sai la novità). I nostri baldi giovani si comportano molto bene in tutte e due le partite perdendole di misura. In particolare brucia la sconfitta di una sola meta della formazione B che si è vista negare una meta di Meta Men Dario in quanto l’arbitro(dell’ASR) ha detto che aveva messo il piede fuori dalla riga……!!!???

Le altre due partite vedevano la formazione B vincere sia con il Velate che con il Monza e la squadra di Chiara, capitata nel girone decisamente più difficile, soccombere di misura contro avversari decisamente tosti. Al di la dei risultati, che per me sono l’ultimo dei problemi, la cosa positiva è stata riuscire a portare dua compagini, far giocare tutti(e credo che si siano divertiti) e finire il torneo senza che nessuno si sia fatto male(molto importante). Qualcuno mi ha detto perchè non ho assemblato una squadra più forte che sicuramente avrebbe dato del filo da torcere a tutti. Io ho risposto che ho cercato di creare due formazioni che fisicamente si equivalessero(forse ho sbagliato qualche cosa, ma …indovina indovinello…!) in quanto non ritenevo ne giusto ne sportivo fare una squadra che ribattesse colpo su colpo agli avversari di turno ed “abbandonare” gli altri più piccoli a farsi maltrattare dalla prima squadra che capitava  all’orizzzonte. E’ vero che forse così facendo saremmo venuti via dicendo che eravamo arrivati secondi, terzi etc. ma non ha nessuna importanza.

Per quanto mi riguarda questo sistema lo adotterò anche nei prossimi appuntamenti dove riusciremo a schierare due formazioni, in quanto lo scopo non è quello di andare a vincere un torneo ma far divertire i ragazzi, farli diventare un gruppo di amici ed abituarli alla competizione contro altri ragazzini che non conoscono rispettando alcune piccole regole che per me sono fondamentali e cioè rispetto massimo e lealtà nei confronti di avversari, arbitro ed allenatori  di altre realtà. Sembra una parolona ma lo scopo del rugby, oltre che un’obbiettivo sportivo, per me deve servire a far si che i nostri piccoli crescano e diventino uomini positivi anche nella vita di tutti i giorni.

A tutti i nostri piccoli guerrieri una sola parola “COMPLIMENTI“, e ricordatevi che

la squadra più forte del mondo                        SIAMO  NOI  !!! 

E di chi abbiamo paura ?                                      DI NESSUNO !!!!

Angelo

 

5 thoughts on “Under 8 al Saini: luci ed ombre sui piccoli leoni

  1. Vai Angelo sei sempre il più forte,con te a testa i ragazzini cresceranno sicuramente con la giusta mentalità che contradistingue i giocatori e la filosofia del rugby
    Alfonso

  2. Non pensavo di assistere ad una competizione così emozionante! Credo che, anche se ci sono ampi spazi di miglioramento, i nostri piccoli ma FORTI leoncini si siano veramente impegnati tanto e difesi benissimo. Bravi,bravi,bravi. PS. Condivido pienamente le scelte di Angelo. Grazie e buon lavoro.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi