home ARCHIVIO LUCA ASSANDRO, l’ultimo dei Super 8

LUCA ASSANDRO, l’ultimo dei Super 8

Un personaggio, una settimana.

La nuova rubrica del Rugby Ce non può che omaggiare il capitano Luca Assandro alla sua prima stagione da condottiero tra le fila del CE.

LUCA ASSANDRO 

Un pò di storia…

Nel 1980 la Cina e l’Unione sovietica uniscono le loro forze nel progetto Super 8.  I migliori scienziati genetici delle superpotenze allestiscono a Cynar, la capitale dalla Cina, un laboratorio all’avanguardia per creare una generazione di atleti perfetti. Sparsi per il mondo spie e agenti comunisti raccolgono in segreto campioni genetici dei campioni del tempo per creare i migliori atleti del mondo. Anche il rugby, ai più sconosciuto  e poco decantato trova spazio negli archivi del Kgb, è idea del politburò sovietico che proprio il rugby nei primi anni del nuovo secolo sarà veicolo di trasmissione dell’ideologia comunista.
Il progetto Super 8 prevede la creazione di 8 terze linee di potenza assoluta capaci di diventare entro il 2011 atleti di livello galattico. Per la creazione genetica dei Super 8 vengono uniti i campioni genetici di Wayne Gretzky, Dino Meneghin, Jody Schekter, Anatoly Karpov e un capello di Arnold Schwarzenegger. Le molecole dei super 8 sono azionate da piccole nano macchine per il controllo della crescita e la gestione umorale del soggetto direttamente sotto il controllo del Kgb.

Le otto cellule dei Super 8 sono completate e criogenizzate dopo un anno di lavori e pronte per lo sviluppo in laboratorio. In una operazione segreta dell’esercito americano i campioni di Super 8 sono trafugati dal laboratorio di Cynar e consegnati dal Seal team 6 alla Marina degli Stati Uniti.  Nel viaggio di ritorno il caccia F-14 Tomcat  dei Sunliners e diretto alla portaerei Eisenhower con a bordo il prezioso carico viene ingaggiato sui cieli della lombardia da due Mig 29 “Fuclrum” sovietici decollati segretamente dalla base segreta di Kosice in slovacchia. Il Caccia USA vola senza copertura e senza navigatore. Al suo posto ci sono i campioni del rugby futuro che stanno per azionarsi.  Gli aria aria Apehx agganciano il bireattore statunitense alle 00.15 del 26 giungno1981, il pilota del Tomcat, aziona le contromisure e si lancia in picchiata. Corretta la angolazione delle ali l F14 cerca di prendere velocità per distanziare i suoi avversari ma i caccia russi hanno un grande vantaggio, la quota e missili Aphex, mai usati in combattimento prima di allora. La seconda salva di aria aria colpisce il Tomcat al motore 1. Il caccia americano è spacciato e si schianta sulle colline della brianza, per la precisione a Cremella alle 00.17. I velivoli russi fanno rotta verso la jugoslavia mentre in territorio italiano la NATO cerca di coprire il disastro. I tecnici della In-Gen tedesca e della Neo –Geo americana scoprono tra i relitti 6 campioni ormai inutilizzabili di Super 8. Degli altri due non c’è più traccia. La dinastia dei Super 8 sembra scomparsa ancora prima di nascere.

2011 – Il mondo cambia, cadono i muri e le spie non esistono più, ma qualcuno ancora è alla ricerca due super 8 mancanti, non è facile ma le probabilità che il Super 8 si sia sviluppato correttamente esiste, anche se i comandi dalla centrale operativa di Mosca non funzionano. L’orologio biologico è attivo e il segnale che arriva in siberia dimostra che almeno uno dei embrioni sopravvissuti è funzionante. E’ possibile che sia tra di noi? Un documento reso noto dopo la caduta del muro dal governo Eltsin parla di linee guida e azioni per il ritrovamento. Ieri mi sono imbattuto in questa agghiacciante sequenza di indizia e un brivido mi ha pervaso la schiena:

Регби Супер Чемпиона 8
Proiezione di un Super 8.
Individuo estremamente potente e intelligente.
Ampia capacità di giudizio e strategica unita ad atavico addestramento plurimilitare già inserito nel Dna originario.
Abilità di guida superiori alla media, anche in condizioni di scarsa visibilità
E’in grado di pattinare come un campione del mondo
Corre i 100 metri in 10.06
Mente analitica.
Immune a droghe e medicinali e alcolici
Non in grado di guidare mezzi a due ruote
Dimensione degli apparati di riproduzione considerevole

Possibili disfunzioni nano macchine danneggiate nell’incidente

Perdita graduale della freddezza
Grande cuore al servizio della comunità e del bene
Sguardo magnetico

Adesso ne sono sicuro, l’ultimo dei Super 8 gioca a Cernusco

Lino Cagno

11 thoughts on “LUCA ASSANDRO, l’ultimo dei Super 8

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi