home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA I Runners uniti per uscire dalla crisi energetica

I Runners uniti per uscire dalla crisi energetica

Il momento è complesso. Il Cernusco ha vinto una sola partita nel 2011 e il CERN (Cernusco Response Nuclear) ha lanciato un nuovo allarme. Pare infatti che i reattori della Centrale Energetica di Italiano siano entrati in surriscaldamento. Le sconfitte maturate nelle ultime settimane e una concentrazione troppo elevata di musica irlandese unita a una inondazione di luppolo sembrano abbiano messo in preallarme le strutture della protezione civile soprattutto per quanto riguarda i reattori uno e due già danneggiati da precedenti esplosioni.
Come si sa Italiano è in grado di illuminare nel prepartita con la sua energia di tensione tutto il circondario di Cernusco sul Naviglio e per questo il Capo dei Pompieri Niccolò Lasorsa e il direttore dell’Enea  Damiani dalla panchina hanno iniziato le operazioni di raffreddamento visto che un ulteriore sovraccarico porterebbe ad una sospensione dell’energia in tutta la cittadina lombarda.
Un serie di tubi messi in opera dalla Termoidraulica Zapparoli è pronta a spruzzare con liquidi analcolici la superficie dei rettori ma sarà un azione difficile, perché una sola dose di alcool potrebbe essere letale.
Per raffreddare i reattori di Italiano servirà tutto quello che i Runners possono dare, ma solo una vittoria potrà sancire la riuscita dell’impresa:  la classifica parla chiaro, serve vincere per sperare di andare avanti e soprattutto per togliersi dalla questione salvezza e domenica la trasferta vedrà i runners giocare contro gli uomini di acciaio di Dalmine. Stampati nella Tenaris e forgiati al Bolgia dove spaccano le macchine i bergamaschi sono agguerriti e cercheranno di rendere arduo il salvataggio ai grigio amaranto.
 Barisione e compagni sono avvertiti, in campo si rischia la catastrofe anche perché l’incidente è già passato dalla scala 5 alla scala 6 di Fornaroli che arriva ad un massimo di 7. I mezzi di spegnimento impiegati saranno molteplici e diversi, le prime linee dovranno contenere la reazione, le seconde linee tenteranno uno spegnimento dall’alto mentre le terze cercheranno di lavorare la centrale energetica ai fianchi. Alessio Giannubilo se confermato in regia avrà la responsabilità di coordinare le folate offensive dei ¾ superstiti delle scorse occasioni. Di certo serviranno le sfuriate di Rescigno e del suo Padawan ignorante Sironi  coordinati dalla moda radioattiva di Accurli alle prese con i problemi dovuti all’embargo del sushi. La vera sorpresa però sarà il probabile utilizzo di Canadair Assandro sui reattori di Italiano. Assente per infortunio l’idrante Coppola la via tentata dallo staff tecnico punterà sulle sortite offensive del velivolo da combattimento caricato a dovere. Intanto la centrale però non starà a guardare e proprio grazie alla sua energia Cernusco tornerà a brillare come ha sempre fatto.
Riusciranno i Runners nell’impresa? Seguiteli con il cuore e lo scoprirete.

Lino “Nuke” Cagno

»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi