home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA Grande derby ma stavolta vince il Cologno

Grande derby ma stavolta vince il Cologno

Combattuto e correttissimo derby della Martesana che si conclude con la vittoria del Cologno per 15-8. Cernusco in vantaggio per buona parte della gara raggiunto e superato nella ripresa. Ancora infortuni tra i Runners con gli stop di Coropcean e Rescigno.

Il derby è il derby e da quando la sfida e vera con due squadre arcigne e corrette lo è ancora di più. Davanti al pubblico delle grandi occasioni Cologno e Cernusco non si sono risparmiate e hanno dato vita ad un bello spettacolo di sport e di rugby. Inizia meglio il Cologno che inchioda i Runners per 20 minuti buoni nella sua metà campo ma appena il ce accelera con Coropcean sono guai per i padroni di casa che subiscono un piazzato e rischiano di capitolare sulle accelerazioni Moldave. Mariotti in giornata di grazia è il motore del Cernusco guidato dalla lucida follia della nuova speranza Sironi al suo esordio dal primo minuto. La mischia del Cernusco finalmente ritrova stile e grinta e giocare palloni per l’Iride non è facile anche perchè proprio Sironi con l’aiuto prezioso di Accurli non sbaglia una ripartenza.
Nonostante una grande pressione e una meta dei padroni di casa il ritmo è deciso dagli avanti grigio amaranto che con Assandro trovano la meta della speranza e hanno per alcuni attimi la partita in pugno.
La gara diventa una partita a calci e proprio le pedate decidono l’esito del derby. Precisi e dolorosi quelli del Cologno, troppi e corti quelli del Cernusco che  favoriscono il contrattacco degli avversari che nella ripresa, complice anche la stanchezza di Caserini e compagni, aumentano la pressione e mettono in ginocchio i Runners.
Proprio Corpcean e Rescigno si fermano nel momento topico della gara e senza lepri i Runners affondano nella trappola dei padroni di casa bravi prima a pareggiare la meta e poi a superare definitivamente i r5agazzi Damiani con un finale di gara ottimamente coordinato.

Le pagelle di Parkinson
Accurli 6: sicuro nelle prese al volo e laggiù ne sono arrivati di palloni, cerca di rilanciare il gioco spesso non aiutato dai compagni di reparto.
Sironi 6,5: esordire in una partita cosi sentita da ambo le parti può far tremare le gambe, ma lui forse incosciente non trema e anzi sfodera una discreta prestazione. Certo tatticamente ancora lascia a desiderare ma se i suoi compagni di reparto sfoderassero la stessa grinta le partite prenderebbero ben altra piega.
Coropcean 5,5: da lui partono tutte le azioni più pericolose dei road runners, però a lui anche finiscono. La sua classe è sicuramente cristallina ma deve imparare a fidarsi anche e di più dei suoi compagni.
Brambilla 6: gioca una partita sicuramente più di qualità che di quantità, avere di fianco il razzo di Chisinau qualche volta lo fa dimenticare in attacco, però è solido e concreto in difesa.
Rescigno 5,5: con quel fisico li e quella faccia da bad boy vorremmo vederlo sempre rompere placcaggi e depositare palloni oltre la linea di meta. Peccato che si ostini a fare dei calci, chiamiamoli tattici, che però danno solo munizioni ai 3/4 blubordeaux.
Amore 5: toccato duro e in ritardo in partenza dalle terze colognesi si fa condizionare per tutta la partita giocando timidamente, si becca anche un giallo per un fallo di anti-gioco. Ha le spalle larghe tornerà a brillare come a inizio campionato.
Giannubilo 6: esordisce come mediano di mischia alla tenera età di quasi 33 anni. I primi dieci minuti assomigliano più a un triller che a una partita, non si scompone e cerca di fare cose semplici per non complicare la vita alla squadra, ci riesce per quasi tutto il match, certo usa più la
mazza del fioretto ma bisogna accontentarsi.
Assandro 6,5: tornato a numero 8 prende palla e va a fare a sportellate con le terze avversarie che sono quasi tutte della sua stazza. Positivo anche in difesa.
Chiesa 5,5: il piemontese dagli occhi di ghiaccio dopo due partite più che positive si fa intimidire dalla grinta delle terze avversarie, un mezzo passo falso ma nulla di che, il futuro sembra essere suo.
Petretta 6,5: piano piano sta imparando il nuovo ruolo e si sente, puntuale in difesa e assiduo nel dare continuità in attacco. Se non venisse ignorato potrebbe portare la partita su binari ben diversi.
Barisione 6: bentornato! finalmente una domenica dove la touch sembra funzionare rispetto alle prove opache delle ultime partite, presente nei punti di incontro.
Mariotti 6: partita giudiziosa, non rompe le scatole ai mediani e fa sentire il peso in mischia e ruck, bene sui palloni in touch.
Martorini 6: pezzo forte la mischia chiusa dove il suo lo fa e lo fa benone, quando sarà in condizione migliorerà anche il gioco aperto.
Caserini 6: si riprende dal mezzo disastro di domenica scorsa giocando una prima frazione da leone, toccato duro nel secondo tempo.
Mucci 6: anche lui è una roccia in mischia chiusa, attento in touch cala alla distanza nel gioco aperto.
Calogero G. 5,5: la lunga inattività ha sicuramente intasato il suo motore, per fortuna questa volta almeno ci mette un po di grinta, quando sarà in condizione, l’alpino tornerà ai suoi livelli.
Italiano 5: sente la Partita e questo è scritto sulla Bibbia del Ce, viene escluso dal 15 titolare e sicuramente nel suo cuore e nella sua testa questa cosa si sarà fatta sentire. Entra in campo come Toro scatenato sul ring ma purtroppo canalizza male la grinta che lo portano a prendere subito un giallo nel momento in cui il Cologno mette la freccia e sorpassa.
La Mattina 5,5: entra e ha voglia di fare, peccato per un paio di interventi scomposti che danno punizioni al Cologno e sofferenza al Cernusco.
Bassetti, Langellotti, Filippi 6: uno scampolo di partita che però li fa sentire parte di questa famiglia, che starà pur passando un brutto momento ma che la domenica continua a divertirsi assieme.
Magnoni 6 ( di stima): prima convocazione, guarda i compagni giocare. Prossimamente vedremo sicuramente anche lui, in bocca al lupo!

Cologno 15 – Cernusco 8
Cp: Amore
Meta: Assandro
Cartellini: Amore, Italiano
Mucci, Caserini (Langellotti), Martorini(Filippis), Mariotti (Bassetti), Barisione, Petretta, Chiesa, Assandro, Giannubilo, Amore, Sironi, Rescigno (Italiano), Brambilla (La Mattina), Coropcean (Calogero), Accurli

FC AWARD: Antonello Italiano
“Giallo nei 3/4”

BEST PLAYER : Paolo Sironi
“Ignoranza stile di vita”

»crosslinked«

One thought on “Grande derby ma stavolta vince il Cologno

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi