home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA A spasso con Dese

A spasso con Dese

Coppola aspetta i suoi compagni ai bordi del campo perfettamente intergrato con l'ambiente circostante

Non ci sono più le mezze stagioni lo dice il mondo dei luoghi comuni e forse ha anche ragione. Tra rinvii e bizze del calendario il Cernusco è fermo da tre settimane e la voglia di scendere in campo tra i Runners è tantissima. Piove? Nevica? Beh si è cosa normale in una nazione  ove lo stato climatico è temperato fresco,  eppure ormai sembra sempre di dipendere dalle previsioni del tempo, ma nella torre del Fornaroli qualcuno ha deciso di reagire. Dopo il rinvio della partita contro il Dalmine il settore approvvigionamenti dei Runners ha deciso di correre ai ripari e si è preparato alla grande per la trasferta nel territorio steppo/lacustre infestato dai calabroni agricoli rivali storici del Cernusco moderno.

Il reparto terze linee arriva direttamente da dalla base Alfa nei dintorni di Mosca dove è stata inviata per un sessione di addestramento a -14 gradi e due metri di neve. Assandro, Petretta, Italiano e il reverendo La Mattina (e il pomeriggio?)  sono diventati  Spetsnaz (in russo спецназ, abbreviazione di специального назначения, letteralmente “inviati speciali”) e in accordo con la federazione russa avranno il permesso di modificare particolari tipi di equipaggiamento, e persino di armi in dotazione, per meglio adattarsi alle missioni che sono chiamati ad affrontare. Caserini e Lasorsa stanno provando in questo momento i loro lanci al Lambeau Field di Green Bay sotto lo sguardo attonito dei Pakers alle prese con il loro solito campo ghiacciato. In collaborazione con le forse speciali americane Mucci, Martorini, Filippis e Langellotti saranno dotati di scarpe a tacchetti in titanio riscaldati e trasferiti alle mischie in Humvee versione winterwarfare.  
Per le ali delle seconde linee è pronto vapore per l’antighiaccio sulle ali e una speciale pista di atterraggio sulle linee di touche oltre a visori termici per la nebbia e ad un sofisticato finitore di parole automatico per Mariotti. Vagliani in sala regia potrà contare su speciali guanti riscaldati per le preziose mani e su uno speciale gel da campo progettato per non rovinare nemmeno un capello del numero 9.
I tre quarti avranno bisogno di Amore per essere tenuti caldi e pronti a colpire appena il ghiaccio nei loro cuori addestrati sarà sciolto. Crema speciale anche per Gigantish pronto ad immergersi in una vasca di olio per lubrificare l’azione dei suoi perfetti ingranaggi tirati a lucido per il mese di dicembre.
Attenzione  al conte Alvaro Vitaly sempre felice di muoversi verso est e alla grinta di 98 abituato ad evoluzioni pericolose con la neve (vedi facebook).  Per gli estremi del campo Emanuele Accurli ha già preparato la sua collezione estrema invernale compresa di una nuova divisa in visone aderente e sushi da asporto. Non si sa nulla invece di Coppola già in assetto mimetico, ma il generale inverno Damiani contra di trovarlo in campo. Saprà lui quando colpire.

Lino Cagno

»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi