home ARCHIVIO, GIOVANILI Il maltempo non ferma le Under Cernusco

Il maltempo non ferma le Under Cernusco

CE-U14-Cologno2009_041AEQUAM MEMENTO REBUS IN ARDUIS SERVARE MENTEM *(Orazio citato da Filippo)
Pioggia, fango, freddo, i tre protagonisti del torneo di Varese.  Con queste condizioni metereologiche i giocatori delle under 8, 10, 12 sono scese sul terreno di gioco per affrontare i loro pari età. L’under 8 pur decimata dall’influenza si è presentata al torneo. Agli impavidi guerrieri Sean, Stringa e Nicolò M. è toccato l’onore di tenere alto il nome del Rugby Cernusco 1979 , anche se alle 8 di mattina sotto la pioggia e al freddo hanno accarezzato l’idea di tornarsena nel caldo lettino di casa. Ma il desiderio di confrontarsi con gli altri nello spirito del rugby hanno deciso di partire per quel di Varese; Arrivati a destinazione,abbiamo trovato un paesaggio grigio freddo e bagnato. Tranne il Varese, le altre squadre, come la nostra, erano decimate dall’influenza. Quindi d’accordo con gli altri educatori, abbiamo deciso di prestarci reciprocamente dei giocatori per fare squadre di almeno 5 elementi. In questo modo si è data la possibilità a tutti i partecipanti di mettere in campo la propria voglia di battaglia alla fine si sono svolti degli incontri con compagini miste. Alla fine i tre irriducibili  hanno realizzato 15 mete sulle 18 fatte complessivamente nei tre incontri:  Sean M. 6,Stringa Moioli 5,Nicolò M. 4.  conquistando  la simpatia del pubblico rivale che alla fine li chiamava per nome. Non è stata stilata la classifica finale, ma il simbolo dei road ranner ha brillato nella grigia mattina varesina.
Anche l’under 10 si è dovuta prima confrontare con le avverse condizioni metereologiche e poi con gli avversari delle compagini del Como, di Busto Arsizio e dei padroni di casa; Alla fine il Cernusco ha rimediato una vittoria e due sconfitte. La prima sconfitta è stata rimediata  con il Como, che già nel torneo svoltosi a Cernusco aveva sconfitto i grigioamaranto. I ragazzi del duo Cologni Giacometti hanno sofferto la stazza fisica degli avversari non riuscendo a fare pressione anche se i lariani erano lenti; la partita si è conclusa con lo stesso punteggio del primo scontro stagionale 6 a 3 per la compagine lacustre.
I giovani roadranner si sono rifatti contro il Busto Arsizio con un netto punteggio di 7 a 2 con mete di Giona (3), Davide B.(3) e Davide V (1); mentre contro i padroni di casa hanno rimediato la seconda sconfitta del torneo per 5 a 2, le due mete del Ce sono state realizzate da Giona e tutta la squadra ha giocata con una buona intensità. Hanno pesato le condizioni del campo e del tempo e il fatto di giocare le partite su due tempi di 8 minuti invece dei soliti 10 minuti. Il miglior Realizzatore è stato Giona con 6 mete realizzate, inoltre c’è stato il primo cartellino rosso per un giocatore dell’under 10 a causa di un placcaggio alto, a detta dell’allenatore la reazione dell’arbitro, che era sprovvisto di cartellino, è stata eccessiva al punto che Jacopo non aveva capito la situazione e comunque ha accettato senza battere ciglio la decisione arbitrale.
Per ultima la under 12 che pur nelle condizioni avverse ha messo in campo voglia di battersi contro gli avversari.
I 12 giocatori stanno prendendo coscienza di fare ed essere squadra, mostrando in questo torneo un buon livello di gioco corale, aiuto reciproco soprattutto verso i nuovi arrivati e concentrazione in campo, questa è l’analisi del loro allenatore Ivano Dedè coadiuvato da Matteo Romondìa e Roy Siger. Il primo incontro era contro il Como, ostacolo più psicologico che di gioco,  dato la precedente sconfitta subita in casa nostra, ma i nostri cuccioli di road-runner con grinta e buona dose di caparbietà si sono aggiudicati la partita per 6 mete a 0. I realizzatori sono stati: Fattori Enrico (2) Longoni Simone (2) Malavasi Tommaso(2) coadiuvati da tutta la squadra. Carichi per la vittoria hanno affrontato le restanti due partite con più sicurezza vincendole entrambe con un buon distacco di mete regolando il  Rugby Busto Arsizio  – con 11 mete a 1con mete di: Fattori Enrico (1), Longoni Simone (5), Malavasi Tommaso (3), Amedeo Radaelli (2).  Mentre contro il Varese hanno portato la palla oltre la linea di meta: Fattori Enrico )3), Giacometti Greta (1), Longoni Simone (4), Radaelli Amedeo(1). Conclude l’allenatore Dedè ” La speranza è quella che continuino a giocare così, con tanta voglia, tattica e divertimento, ripagando così tanti mesi di sforzi e fatica con una gioia finale da parte loro e della società. Comunque e sempre forza CE!
*RICORDATI DI MANTENERE NELLE AVVERSITA’ LA MENTE SERENA (Orazio citato da Filippo)

Fluvio Michelazzi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi