home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA Cernusco 20 Botticino 8

Cernusco 20 Botticino 8

Ancora vittoria e ancora bonus per i Blues che con una solida prestazione casalinga battono anche il temibile Botticino. Sugli scudi Gattini, autore di due mete e la prestazione del pacchetto di mischia.

Era una delle partite più attese: lo scontro con i rivali del Botticino, capaci lo scorso anno di imporsi proprio a Cernusco nella gara decisiva per l’accesso alle fasi finali. Sono passati otto mesi ma la Termostampi non ha dimenticato quel giorno, ha atteso con calma la rivincita e con calma ha affinato le sue armi. Mischia e tre quarti. Mai così affiatati, mai così uniti come domenica al “Comunale” dove con un perentorio 20-8 questa volta sono stati i blues ad imporsi proprio grazie ad una solida prova corale. Assente Lasorsa per infortunio la Termostampi conferma Dalla Mariga come tallonatore con Assandro e Fracassa in prima linea. Martorini è di nuovo terza centro con Vernhet spostato Flanker assieme a “Rocky” Lerose. I “Pepe Boys” confermano la mediana supportata dal rientro di Brambilla come primo centro e da Scalvini come secondo. Loffredo e Gattin tornano ali titolari con estremo il solito brillante Accurli. Il Cernusco parte bene, non è teso come nella prima giornata a Bergamo, stavolta è solo concentrato e si vede. Nel primo tempo praticamente i Blues non sbagliano nulla: ottima difesa, buono il gioco aereo ma soprattutto devastanti le maul avanzanti del pacchetto di mischia che aprono il campo alle stilettate dei ¾ gialloblù che, senza pietà, ad ogni palla giocabile conquistano metri su metri. E’ solo questione di tempo e Gattini va a segno due volte concretizzando il lavoro della squadra che nonostante in lvantaggio non molla e anzi, gira che è un piacere guidata dai Pepe Boys e dalla lucida mente di Scalvini, sempre attento in ogni fase di gioco. Al termine del tempo su una mischia ordinata ai 5 metri, per non essere da meno, anche gli avanti del Cernusco decidono di andare a punti con la più classica delle mete in spinta con Martorini che schiaccia a terra la palla del 15-3 che chiude i primi 40 minuti. La ripresa è un po’ meno intensa, il Cernusco cerca di gestire la gara e rallenta il ritmo ma va ancora a segno con Carlo Vagliani, abile a penetrare la difesa avversaria come un rasoio per schiacciare in mezzo ai pali la meta che vale anche il punto di Bonus. Poi il gioco si spegne e solo nel finale arriva la comunque meritata meta del Botticino. Ottima quindi la prestazione del Cernusco che in due partite ha già conquistato ben dieci punti e che per la conferma del suo stato di grazia è atteso la prossima domenica ad un altro appuntamento importante: la trasferta di Brescia dove ad aspettare i Blues ci sarà il Marco Polo Rugby. Coach Marchetti ha lavorato duro e le fatiche di quasi due mesi di preparazione stanno cominciando a dare i loro frutti, soprattutto nelle reattività della squadra e nella capacità offensiva, non più incentrata sul gioco di mischia. “E’ stata una buona gara e sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi”- spiega l’allenatore del Cernusco – “La mischia ha fatto un gran lavoro e il tre quarti hanno in pratica chiuso la partita in ogni settore. Ora ci godiamo la vittoria e da stasera cominciamo a pensare al Marco Polo”.

Mischia

Fracassa
Assandro
Dalla Mariga
Martorini
Johnson M.
Mucci
Sala D. (C)
Vernhet
Bassetti
Caserini
Le Rose
Sala L.

Trequarti

Accurli
Calogero F.
Travaini
Loffredo
Italiano
Gattini
Cerutti
Vagliani
Scalvini
Brambilla G.

Mete: Gattini (2), Vernhet (mischia), Vagliani

Miglior Giocatore: Scalvini.

Best Cazzata: Accurli Abenante, per passaggio sotto le gambe all’ala… del Botticino!


»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi