home ARCHIVIO, COMUNICAZIONI, PRIMA SQUADRA Rugby Cernusco – Rugby Crema 12 – 0

Rugby Cernusco – Rugby Crema 12 – 0

Mucci
Campanale
Vernhet
Castelin
Assandro
Lamquet
Dalla Mariga
Rescigno
Lasorsa
Italiano
Sala D.
Loffredo
Barisione
Calogero F.
Caserini
Accurli
Brambilla M.
Brambilla G.
Sala L.
Benussi

A disposizione: Scalvini, Lazzaroni

Mete: Rescigno, Italiano. Una trasformata da Lamquet.

Best palyer : Brambilla G.

Best cazzata: Campanale, per aver calciato tutta la partita con le scarpe al contrario e con ancora intorno il cellofan.

Piove a Cernusco. C’è la nebbiolina sul campo fangoso. “E’ una giornata ideale per giocare a rugby” dice Giacomo Brambilla e

dice bene. Il rugby Cernusco deve dimostrare di essere ancora in corsa, deve dimostrare che certe cose feriscono ma non

uccidono. Di fronte c’è il Crema, solido e motivato. Il Cernusco parte forte e viaggia anche se c’è il fango che gioca per

una volta contro il gioco dei padroni di casa. La mischia infatti tiene ma non riesce a giocare come sa e cosi, anche se il

terreno non è adatto, l’attacco della Termostampi prova ad usare le sue armi. Robocop Rescigno semina il panico sulla fascia

della “chiusa” ma i suoi propulsori sono livellati dal campo impraticabile e cosi al momento del postbruciatore finale i

difensori del Crema hanno la meglio. Dall’altra parte Loffredo si muove come un cigno tra i placcatori padani ma le zampine

del cernuschese affondano nella melma e cosi gli sforzi del Ce non sono premiati, almeno fino alla mezz’ora quando Rescigno

si scrolla di dosso fango e avversari e schiaccia in meta la palla del 5-0 trasformata anche con due preziosi punti da

Lamquet, sempre attento e ordinato. Il vantaggio non cambia le sorti della gara che anzi si trascina fino all’intervallo

prima del quale c’è da registrare il grave infortunio di Accurli che, lanciatosi con coraggio a recuperare una palla persa,

ne esce con una brutta frattura a zigomo, mascella e orbita. Il Cernusco accusa il colpo, sopratutto psicologioco per le

sorti del compagno, ma il Crema non ne approfitta e anzi sono ancora i “blues” a dominare la scena con quasi venti minuti di

pressione in area che culminano con la meta di rabbia di Italiano, a suo agio nelle guerre di trincea. Da segnalare il

rientro, sia pure a mezzo servizio del sempre decisivo “Don” Paolone e di Matteo Brambilla, tornato in campo dopo una lunga

sosta per infortuni vari. Con le esperte terze linee in campo il Ce non soffre e porta a casa il 12-0 finale con qualche

nota postiva in vista del Gossolengo, qualche errorino da risolvere e l’apprensione per “l’estremo” sacrificio di Accurli.

Coraggio Ema, certe cose feriscono ma siamo tutti con te per recuperare assieme lo smalto di un tempo, non solo del terzo.

»crosslinked«

One thought on “Rugby Cernusco – Rugby Crema 12 – 0

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi