home ARCHIVIO, PRIMA SQUADRA Cernusco – Parabiago 35 – 12

Cernusco – Parabiago 35 – 12

S
econda giornata di campionato e seconda vittoria per il Rugby Cernusco che supera in
casa un coriaceo Parabiago. Locali in formazione
rimaneggiata rispetto all’esordio con il ritorno
di Boris all’apertura e di Brambilla nei tre quarti. Pronti via e il Cernusco alla prima azione subisce una meta con tanto di trasformazione: meno sette. Lo scorso anno Cernusco avrebbe patito una partenza del genere ma il lavoro di coach
Marchetti e dello staff tecnico inizia a dare i suoi
frutti: la squadra non si scompone, in campo nessuno parla, tutti sanno quello che devono fare e
il pubblico seppur scosso, sostiene a gran voce la
squadra. In breve la mischia inizia a fare il suo dovere e la squadra torna a girare. Campanale, particolarmente ispirato, pareggia il conto con la
collaborazione di Boris. Il Cernusco si sveglia e
con gli avanti non lascia spazio al Parabiago: i
meccanismi in touche e in mischia ordinata funzionano alla perfezione tanto che in ben due occasioni è proprio la mischia che direttamente da
una touche vinta sui 5 metri entra trionfale
nell’area di meta avversaria. Sala imbeccato da
Barisione firma così la sua prima meta stagionale e nel 2° tempo Assandro e il giovane Caserini
fanno lo stesso. In campo aperto intanto il Cernusco sperimenta tre quarti e ruoli tra un calcio
di Boris e una sgroppata sulla fascia di Gattini in
cerca della miglior ispirazione. Campanale firma la sua doppietta e la gara è in archivio. L’incontro cala nel finale con il ritorno del Parabiago
che allo scadere punisce il Cernusco con un’altra
meta trasformata: 35 a 12 il risultato finale. Vittoria e punto di Bonus. In attesa delle gare che
contano, il Cernusco si gode una partenza da sogno. Ma domenica c’è il Monza.

Cernusco: Accurli, Rescigno (Scalvini), Gattini (Lazzaroni), Brambilla (Loffredo), Campanale, Boris, Gigliotti (Faina), Benussi, Barisione, Caserini, Assandro, Sala (Mucci), Fracassa (Cucchi), Lasorsa (cap) (Bassetti), Martorini

2 mete Campanale
1 mete Assandro, Sala, Caserini

4 Trasformazione + 1 Calcio di Punizione Boris

Parrucca cuor di leone: Caserini
Best Cazzata: Rescigno (Reiterati avanti o sindrome di Cinquetti)

»crosslinked«

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi